Il 24 agosto 2011 nell’ampio Parco Acqua Santa di Chianciano Terme, località turistica considerata tradizionalmente la capitale italiana del benessere, all’interno degli incontri culturali del mercoledì denominati “aperitivo alle terme”, Paolo Zucconi, psicologo – giornalista, membro del Consiglio Direttivo G.S.A. (Giornalisti Specializzati Associati), ha presentato il suo recente saggio divulgativo sanitario Il Manuale Pratico del Benessere (un percorso guidato di auto aiuto per vivere meglio e più a lungo), edito da Ipertesto, con il patrocinio del Club UNESCO. Per l’edizioni Ipertesto di Verona era presente il direttore Giovanni Avesani.
<–more!–> Intervistato dalla giornalista Angela Betti, responsabile dell’ufficio stampa delle Terme di Chianciano, in prossimità della fonte termale per la cura del fegato e dell’apparato gastroenterico, Zucconi si è particolarmente soffermato sul potere terapeutico delle acque (crf cap. 21 della sua ultima fatica) ed il loro utilizzo pratico, come bibita e come bagni, a salvaguardia non solo della salute fisica, ma anche mentale, atteso che abluzioni a temperatura fredda incrementano il tono dell’umore, mentre abluzioni a temperatura calda favoriscono la sedazione. Forse meno noto è che acque arsenicati e arsenicati-ferruginose giovano alle manifestazioni depressive ed acque bromurate, radioattive e carboniche possono venire utilizzate vantaggiosamente da coloro che soffrono di disturbi d’ansia, in qualsivoglia forma somministrate. Inoltre, afferma lo specialista, assumere almeno un litro di acqua al giorno alimenta le cellule (si pensi che il nostro cervello è costituito per circa il 90% di acqua), regola la temperatura corporea, trasporta di più ossigeno che arrichisce le cellule cerebrali, elimina le scorie, favorisce il funzionamento di fegato e reni e mantiene in equilibrio il bilancio idrico del nostro corpo, altrimenti l’organismo è costretto ad assorbire acqua dai cibi, disidratando le feci, con grave compromissione delle funzioni cerebrali superiori. I numerosi interventi di un pubblico attento ed interessato, cui lo scrittore ha sempre puntualmente risposto, hanno spaziato dal mal di testa, agli attacchi di panico, ai disturbi del sonno, alla attività sessuale e ai disturbi dell’umore fino alla tutela del paziente da malapratica sanitaria e da terapeuti poco corretti se non improvvisati. Tutti questi argomenti vengono trattati ampliamente in almeno uno dei 44 capitoli del saggio sanitario di quasi 600 pagine, che porta la prefazione dell’ingegner Roberto Bonin (presidente nazionale GSA).
Come G.S.A. era presente tra il pubblico Gabriella Dall’Asta del Circolo della Stampa di Milano, intervenuta assieme alla dottoressa Claudia Zancolli, manager dell’ Hotel Adler di Bagno Vignoni (altra località termale, sempre in provincia di Siena). In prima fila il dottor Mario Bernardini, presidente dell’Associazione della Stampa Medica Italiana (ASMI), direttore ed editore de “Il Nuovo Medico d’Italia”, e, tra gli altri, la farmacista Daniela Mattiuzzo in Brunetta, segretaria del Lions Club di Roma Accademia.
La presentazione si è conclusa prima dell’ora di cena con una degustazione collettiva, tra il numeroso pubblico partecipante, di selezionati vini toscani (“aperitivo alle terme”, appunto) grazie alla collaborazione della “Strada del vino Orcia”.

Categories: Attualità Cultura