Sabato 19 novembre a Roma, l’assemblea dei soci di LiberalCafè ha eletto il proprio Presidente, nominando all’unanimità, Elisa Palmieri, già Segretario Generale per il prossimo triennio 2011-2014.

Nel Comitato direttivo sono stati eletti:
Martina Cecco – Vice Presidente
Elisa Palmieri – Segretario Generale ad interim
Salvatore Italia – Tesoriere
 

La Presidenza di Elisa Palmieri a capo dell’Associazione, che riunisce in sé componenti di diversa formazione culturale e politica di ispirazione liberale anche appartenenti a opposti schieramenti partitici, è una conferma del ruolo che LiberalCafè ha assunto dal suo fondatore Giuliano Gennaio, scomparso prematuramente, nell’ambito del panorama politico e rappresenta un importante risultato che va a premiare l’impegno e la passione.
L’Associazione ha tra i propri fini quello di promuovere una cultura liberale nelle istituzioni e nel mondo della politica italiano. LiberalCafè non ha pregiudizi né prevenzioni di alcun tipo, è avulso da ogni compromesso, libero da ogni condizionamento di partito e lontano dagli interessi affaristici o personali di chiunque.
LiberalCafè è anche webmagazine regolarmente registrato al Tribunale di Roma. Nel corso dell’assemblea è stato nominato, inoltre, il nuovo direttore responsabile della testata “LiberalCafè” nella persona di Martina Cecco che subentra ad Antonio Picasso, dimissionario.
È stato approvato il piano triennale delle attività dell’Associazione, che cura eventi e manifestazioni attraverso le piazze d’Italia, prevedendo numerose iniziative concrete per promuovere progetti sociali, culturali, di propensione individuale, istituzionali, di gestione della cosa pubblica che hanno come fine la libertà di ogni essere vivente.
Elisa Palmieri, che succede nella presidenza a Pietro Paganini, è freelance nel settore della comunicazione politica istituzionale. Ha seguito LiberalCafè fin dai suoi esordi, occupandosi dapprima della veste grafica del sito e dell’aggiornamento costante dei suoi contenuti, dappoi ampliandone le rubriche fino a ridisegnare, nella veste di segretario generale, completamente l’assetto redazionale. La salita allo scalino più alto della Associazione era di fatto già avvenuta con la piena assunzione delle responsabilità associative e per la riconisciuta dedizione alla rinascita di questa storica rivista del web politico italiano.
LiberalCafè opera in Internet da oltre 7 anni, rappresentando uno fra i maggiori attuatori del cambiamento nel mondo della libera informazione. La sua pluralità di voci assicura una lettura critica e anticonformista della realtà sociopolitica creando i presupposti per un’opinione pubblica liberalmente formata. La dimensione trasnazionale della sua redazione lo rende attento ai fenomeni sociali e culturali delle altre nazioni, invitando al confronto e alla comparazione che meglio fanno comprendere la realtà in cui si vive.