È Raphael d’Abdon il vincitore della prima edizione del premio letterario dedicato alla professoressa Anna Panicali, istituito dalla facoltà di Lingue e letterature straniere dell’Università di Udine con l’Associazione laureati in Lingue (All) e il professor Valerio Marchetti.
Il premio, di mille euro, è stato aggiudicato per le poesie inedite «che affrontano con forza temi civili – ha sottolineato la preside della Facoltà e presidente All, Antonella Riem – e la cui voce si fa ascoltare nei suoi umori più forti e veri». Alcune poesie scelte di D’Abdon saranno pubblicate sulla rivista on line “Le Simplegadi”.

Il premio annuale “Panicali” è nato per onorare la memoria della professoressa di letteratura contemporanea della facoltà di Lingue dell’ateneo di Udine scomparsa nel 2009, «studiosa appassionata e poliedrica – ricorda Riem -, persona e docente appassionata e sempre alla ricerca del dialogo interculturale». Dal 1998 docente all’Università di Udine, gli interessi scientifici di Anna Panicali spaziavano in molteplici direzioni, da Elio Vittorini a Pier Paolo Pasolini, da Mario Luzi, al rapporto tra intellettuali e fascismo, dalle riviste degli anni Trenta al teatro, al melodramma polacco, fino al mondo della moda.

Raphael d’Abdon, trentasettenne nato a Udine, ha svolto attività di ricerca all’English Department della University of Zululan nel Kwa-Zulu Natal (Sud Africa), laureandosi in Lingue e letterature straniere all’Università di Udine con una tesi sulle donne sudafricane incarcerate durante l’apartheid. Dal 2004 al 2006 presso l’Ateneo friulano ha svolto attività di ricerca sulla letteratura della migrazione in Italia. Ha conseguito nel 2010 il dottorato di ricerca in Scienze Linguistiche e Letterarie presso l’Università di Udine. Ha pubblicato articoli e saggi.