E’ un ‘vivere con’…. la malattia, con… i propri cari.. con le persone che ti sollevano e ti fanno vivere meglio e anche loro vivono meglio, con.. vivere con i propri pensieri che si affollano nella testa.
Il libro è un diario dell’esperienza di vita di Laura Massa, lottatrice contro una malattia che l’ha travolta senza speranza, a diciassette anni.
Inutile dire che l’obiettivo fondamentale di Laura è stato lottare ‘nella normalità’, quella normalità che tante volte dimentichiamo, immersi nei nostri idoli . Vestirsi bene e curare il modo di presentarsi è un altro aspetto non trascurabile durante la malattia ed è una modalità di sostegno.
Il libro scritto da Laura Massa e Paolo Ghezzi (edizioni EDS) è stato presentato il 3 dicembre 2021 alla Triennale di Milano con la partecipazione di Stefano Boeri, di Fabrizio Curcio, Paolo Ghezzi, Antonia Madella Noja, Anna Scavuzzo. Il moderatore è Paolo Maggioni.
Tutti hanno commentato con sentimento i passi del libro con il modo di pensare di Laura. E’ importante avere un obiettivo e perseguirlo sempre.
I passi letti da Bianca Iannaccone con sottofondo musicale sono semplici ma penetranti e rendono l’esperienza del volontariato, materiale o immateriale, una scoperta e una conquista.
La copertina rappresenta Laura travestita da clown, nei momenti di allegria vissuti con i compagni e amici . Ci sono tanti volontari che travestiti da pagliacci distendono il clima dei reparti oncologici.

Gabriella Capone

Categories: Arte e cultura Libri