Fervono i preparativi per la cerimonia di premiazione della 3° edizione del Concorso Internazionale “Giornalisti del Mediterraneo”.

Il prossimo 10 giugno alle 18, nei saloni dello Sheraton Nicolaus Hotel di Bari, saranno assegnati i premi ai vincitori della kermesse giornalistica. L’evento, in partnership con Europuglia, portale di promozione delle attività e dei progetti del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia, gode del patrocinio della Presidenza del Parlamento Europeo, delle Ambasciate di Romania, Turchia, Polonia, Spagna, Portogallo, Ungheria, Marocco, Paesi Bassi, dell’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia.

Eccellente la qualità dei lavori in concorso, provenienti da giornalisti di testate rinomate a livello nazionale: Ansa, Corriere della Sera, L’Espresso, Rai2, La Gazzetta del Mezzogiorno, Rete4, La Repubblica, Italia Oggi, Marie Claire, Europa, Antenna Sud, Famiglia Cristiana, Il Giornale, Metropolitan, Il Tirreno, Il Fatto Quotidiano, La Stampa, Sky Tv, Panorama, La Nazione, Il Riformista, Telerama, Wemag Magazine, Vanity Fair solo per citarne alcune. Ottima la partecipazione di diverse scuole di giornalismo italiane tra cui la “Walter Tobagi”, la “Ilaria Alpi, la “Massimo Baldini” e la “Giorgio Lago”.

Durante la cerimonia sarà realizzato il collegamento con la troupe di Rai Nuovi Media, che è in missione nei 16 paesi del Mediterraneo per mappare culture, linguaggi e tecnologie digitali nell’ambito del progetto Mediterraid.

Nell’ambito della serata saranno attribuite le Medaglie di Bronzo del Presidente della Repubblica, della Presidenza del Senato e della Presidenza della Camera.

Riceveranno il Premio “Caravella del Mediterraneo” i giornalisti Giuseppe De Tomaso, direttore responsabile della Gazzetta del Mezzogiorno; Luigi Contu, direttore dell’Agenzia Ansa; Riccardo Iacona, conduttore del programma di RAI3 Presa Diretta; Daniele Mastrogiacomo, inviato di guerra del quotidiano La Repubblica; Gabriele Torsello, giornalista e fotoreporter freelance; Aldo Sofia, giornalista della RSI (Televisione Svizzera Nazionale); Gino Falleri, segretario aggiunto della Federazione Nazionale della Stampa; Padre Gianfranco Grieco, già inviato de “L’Osservatore Romano” al seguito di Giovanni Paolo II. Premio alla Memoria a Pietro Virgintino, giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno.