La presentazione del Calendario 2012 dell’Esercito Italiano è avvenuta il 29.11.2011 presso il Comando Militare di Milano- Palazzo Cusani – nel meraviglioso salone Radetzky, alla presenza del Comandante dell’Esercito Militare Lombardia, Generale di Brigata Camillo de Milato e dei relatori d’eccezione quali il dott. Marco Tarquinio Direttore de L’Avvenire, l’Assessore Alessandro Colucci con delega ai Sistemi Verdi e Paesaggio della Regione Lombardia, il Consigliere Comunale Giulio Gallera e il Presidente del Consiglio Provinciale di Milano Bruno Dapei.
Il Calendario dell’Esercito 2.0 dal titolo “CalendEsercito 2012″, è stato dedicato al rapporto uomo-tecnologia che il web e i suoi relativi progressi comunicativi ha reso profondamente multimediale. Le dodici tavole dei mesi sviluppano il tema Esercito Italiano 2.0 e mostrano l’orientamento della Forza Armata attraverso una panoramica attuale e di quanto è oggetto di ricerca e studio per il futuro. In esso si rappresenta uno spaccato attuale e futuristico della nostra Forza Armata, della sua organizzazione, delle sue numerose attività in Italia e all’estero.
Ma qual è il significato del termine Web 2.0?
Esso indica la Grande Rete Mondiale che permette di navigare ed usufruire di un insieme vastissimo di contenuti multimediali. Web 2.0 è, dunque, la versione successiva di Internet, quella della terza dimensione, sempre in evoluzione e si presenta come una serie di siti web con interfaccia che facilita e velocizza l’uso di internet, che risulta più dinamico e interattivo.
L’evoluzione tecnologia della Forza Armata viene illustrata sul “CalendEsercito 2012”; essa rappresenta la comunicazione e lo scambio di contenuti a livello di rete e che, pertanto, forniscono alla figura umana moderna gli strumenti che le permettono di porre l’accento sia sul cuore digitale sia sull’anima. Il Calendario, quindi, è un’opera che parte dalle ultime innovazioni sviluppate, fino a scoprire l’indirizzo di ricerca e studio evoluzionistico del futuro della Forza Armata, anche relativamente alla robotica, senza dimenticare la tutela dell’ambiente.
Una realtà, quindi, che si trasforma operando, ma dove, però, è sempre l’uomo l’elemento attorno a cui ruota il “sistema” tecnologico.
E qual è il rapporto uomo/tecnologia?
Questo termine assume valenza concreta quando s’introduce il Web in ambito lavorativo permettendo la comunicazione a distanza fra i colleghi e contribuisce al raggiungimento degli obiettivi, ma ha anche l’importante scopo di annodare i fili della comunicazione tra l’Esercito e il cittadino.
Il Colonnello Giuseppe Affini ha brillantemente presentato e illustrato il Calendario con chiarezza di linguaggio e precisione di dati.
All’Evento hanno presenziato tutti i Comandanti degli Enti dell’Esercito della Lombardia, con la partecipazione di rappresentanti delle altre importanti istituzioni, Croce Rossa Italiana ed Associazioni d’Arma.
Nel corso dell’evento è stato insignito della Croce al Merito di Guerra il novantenne Sergente di Cavalleria Giancarlo Cioffi, uno degli ultimi reduci viventi della famosa carica di Isbuscenskji del Savoia Cavalleria. Attorno all’Eroe erano presenti tanti rappresentanti del "Savoia", storico Reggimento di Milano fino a dopo la seconda guerra mondiale.
In questa occasione, il Comandante l’Esercito Lombardia, Generale di Brigata Camillo de Milato e il Capo Centro Documentale di Milano, Colonnello Sergio Lepore, hanno presentato il nuovo libro della scrittrice-ricercatrice Paola Chiesa dal titolo “Distretto Militare di Milano-Memorie Storiche dal 1946 al 2007” edito dall’ottima Casa Editrice ABEditori di Milano.
Essendo chi scrive soprattutto una pittrice, sono stata onorata dal Generale Camillo de Milato che ha fatto cortesemente esporre in sala due delle mie opere pittoriche raffiguranti momenti di battaglie vinte dal nostro Esercito.
Ha allietato il numeroso pubblico il tenore Vincenzo Puma che ha cantato “O suldato ‘nammurato” popolare canzone napoletana che i soldati cantavano in guerra e “Nessun dorma” celebre romanza della Turandot di Giacomo Puccini.
A conclusione dell’evento, il Generale de Milato ha ringraziato tutti i presenti, il Generale Giovanni Fantasia Presidente dell’Associazione “Amici di Palazzo Cusani” che ha offerto il rinfresco e, infine, l’indispensabile Sergio Frezzolin di “Sodalizio Italia” che ha donato una grande e ottima torta riproducente i colori della nostra amata Bandiera Italiana.

Principia Bruna Rosco

(Foto di “Sodalizio Italia” – www.albumitalia.it)

Categories: Attualità Eventi