Il 12 marzo, presso il Centro Congressi della Provincia di Milano (Palazzo Isimbardi) in Via Corridoni 16, si è tenuto il primo Simposio del Forum delle Associazioni, prima e unica Confederazione trasversale del nostro Paese che riunisce a sé già 28 Associazioni attive con progetti e iniziative nel campo sociale, culturale, sportivo, solidale e medico-scientifico. Il Forum offre l’opportunità alle organizzazioni associate di confrontarsi sulle esperienze e conoscenze di ciascuna al fine di promuovere, sostenere e sviluppare, in modo sinergico, iniziative, attività e progetti di carattere sociale, nei vari campi di applicazione.
L’evento ha ricevuto anche il Patrocinio della Regione Lombardia, Provincia di Milano Comune di Milano e Camera di Commercio Industria e Artigianato di Milano.
Il Forum delle Associazioni è nato il 3 dicembre scorso a Milano dall’unione di 20 Associazioni fondatrici, tenacemente voluto da una grande persona delle Forze Armate: il Generale di Divisione Camillo de Milato, Comandante l’Esercito Militare Lombardia. Per la prima riunione, è stato scelto un luogo simbolo della storia e del cuore culturale di Milano: Palazzo Cusani, in via Brera 15, splendida dimora e concreta testimonianza del rispetto delle “sacre leggi dell’ospitalità.
In apertura del Simposio ha preso la parola il Generale de Milato che ha ringraziato il Presidente la Provincia per aver permesso che questo Simposio si svolgesse in un luogo bello e prestigioso. Il Generale ha rivolto un pensiero ai giornalisti presenti sottolineandone la loro importanza per una corretta informazione e comunicazione. Ha ringraziato lo staff affermando di essersi emozionato quando ha visto la squadra formata da Claudia Antonelli, Michela Ferrari, Claudia Buccellati, Franca Bifano, Giusy Laganà ed altre all’ingresso che si adoperavano per la buona riuscita dell’evento. Poi ha rivolto un ringraziamento a Roberto Bonin, Michele Ficara e Principia Bruna Rosco, per il servizio stampa e comunicazione e all’onnipresente Frezzolini per il servizio fotografico. Un ringraziamento particolare lo ha rivolto a Carmelo Tribunale, Marilena Ganci Luca de Giorgi e Thomas Parma per l’organizzazione. «Sono commosso della grande partecipazione a questo Simposio. Sono convinto che bisogna fare sinergia e comunicazione, specialmente in questo momento di crisi bisogna stare insieme per fare di più, per fare meglio. Questo Simposio, formato da 28 anime, al momento è come un bambino che sta mettendo i primi dentini, ma avrà un grande futuro perché gli italiani hanno un grande cuore. Sono stato contento di apprendere che le ultime statistiche affermano che il 79% degli italiani appoggiano le Forze Armate. Questo Simposio è stata l’occasione per far conoscere ai cittadini milanesi e di tutta Italia la forza e l’efficacia della nostra iniziativa – ha sottolineato il Governatore Camillo de Milato – La nostra non sarà solo una dimostrazione di amicizia e solidarietà concretizzata nel Premio Buono e Bravo, ma di quanto l’unione fra realtà, anche di diversa natura, possa davvero fare la differenza nel mondo dell’associazionismo. Il Forum ha ritenuto doveroso dedicare la propria attenzione anche a coloro che, con impegno, passione e responsabilità, si sono distinti nella vita sociale, professionale e quotidiana con comportamenti di elevata utilità, nel rispetto dei principali valori umani. A tal proposito è stato istituito il premio annuale del Buono e Bravo, riconoscimento annuale riservato a tutte quelle personalità che, con passione e responsabilità, si sono distinte nella vita sociale, professionale e quotidiana con comportamenti di elevata utilità, nel rispetto dei principali valori umani».
I primi a ricevere l’ambito Premio sono stati l’Avv. Francesco Rocca, Commissario Nazionale della Croce Rossa Italiana, e il Prefetto Francesco Paolo Tronca, Capo Dipartimento Nazionale dei Vigili del Fuoco e il Commissario della CRI Avv. Francesco Rocca della CRI, assente perché convocato dall’ONU ad Haiti. Il premio dell’Avv. Rocca lo ha ritirato la Dott.ssa Patrizia Ravaioli, Direttore Generale della Croce Rossa Italiana.
Il Prefetto, prendendo la parola ha sottolineato i determinanti contributi dei Vigili del Fuoco che hanno reso in tutta l’Italia e che ci consentono di guardare fiduciosi al futuro perché è un Corpo formato da Ingegneri e vari altri professionisti che permettono il superamento delle difficoltà.
La premiazione è stata accompagnata dalla prolusione del Prof. Philippe Daverio, dal titolo "Cultura e Solidarietà, cuore e mente dell’anima".
«Da trent’anni a questa parte – afferma Daverio – i riferimenti sono scomparsi. Il Paese si è sentito nel vuoto. L’Italia deve necessariamente trovare il suo collante». Ed è la verità, il futuro del Paese è legato a collanti che possono essere le associazioni.
Inoltre, sono stati consegnati due premi in denaro, offerti dall’Associazione Rosa Camuna ad una ricercatrice di Epidemiologia Ambientale dell’Istituto Mario Negri, Sara Castiglioni, e all’orchestra giovanile "PEPITA", musica quale valore utile al superamento di molte forme di disagio.
Ha preso la parola il Presidente della Provincia Guido Podestà che ha salutato la Signora Monti presente in sala, il Generale de Milato per il coraggio e la bravura di aver assemblato tante associazioni. «Per me è positivo trovare tante persone che si occupano di volontariato, che si sacrificano per gli altri attraverso impegni individuali. Ho mantenuto la delega del volontariato perché ritengo che sia indispensabile anche un mio impegno diretto di occuparmi di volontariato. Mi sta particolarmente a cuore combattere il bullismo, per questo appoggio l’Associazione Antibullismo “Insieme per i Giovani” Onlus». Inoltre, il Presidente della Provincia ha annunciato che dal 1° aprile, allorché il Generale de Milato terminerà il servizio nell’Esercito, collaborerà direttamente con lui. Infine, il Presidente Podestà augura a tutti un proficuo lavoro per rendere migliore la vita dei nostri figli.
Oltre alla gradita presenza del Presidente della Provincia di Milano Guido Podestà e alla Signora Elsa Monti, la sala era strapiena di grandi personaggi del mondo militare, politico e civile: il Generale di B. Emanuele Garelli del Corpo dei Carabinieri, il Presidente del Consiglio Provinciale Dott. Bruno Dapei, il Vice Presidente UnionCamere Dott. SimonPaolo Buongiardino e il Governatore di Distretto Lions Dott. Eugenio Gallera. Vi era anche una nutrita rappresentanza della Scuola Militare Teulie’, dei Vigili del Fuoco e della Croce Rossa.
Ha brillantemente presentato Cesare Cadeo che ha declamato le Forze Armate e fatto rilevare come un Generale con un grande cuore ha permesso che si potesse realizzare un grande Forum delle Associazioni.
Ha fatto veramente piacere al Governatore Generale de Milato e alle Associazioni del Forum notare che la signora Monti, che doveva andare via improrogabilmente alle 18,00, sia rimasta fino alla fine, perché emotivamente coinvolta da momenti di presentazione e premiazioni veramente toccanti.
Impegnato in una riunione politica ad alto livello, il Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni ha scritto una bella lettera che, unitamente a quelle del Ministro Ornaghi e di Mons. Ravasi, sono state lette da Cesare Cadeo.

Principia Bruna Rosco

Categories: Attualità Eventi