Si svolgerà martedì 3 aprile alle 0re 09:30 presso la Sala Consiliare del Comune di Lerici, la prima edizione del Premio Letterario-scientifico "Lerici Scienza".

 

Il Premio “Lerici Scienza” nasce per dare una sorta di continuità al Premio Letterario Scientifico “Castello di Lerici”, il cui scopo, allora come oggi, è quello di premiare quegli autori che hanno deciso di impegnare una parte o tutta la loro attività di scrittori per la diffusione del sapere scientifico.

Con una formula tutta nuova, che vede il coinvolgimento delle classi quinte delle scuole elementari del Comune di Lerici, con il patrocinio dell’UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici), la commissione giudicatrice ha deciso di premiare Federico Taddia per il suo costante impegno per la diffusione della letteratura scientifica tra i più piccoli.

Federico Taddia, conosciuto dagli adulti per essere autore di numerosi programmi televisivi (da quelli di Fiorello a quelli di Crozza), dagli adolescenti, per essere stato presentatore e autore di “Screensaver”, dai più piccoli, per essere autore anche di storie del settimanale “Topolino”, si descrive dicendo semplicemente: “parlo, scrivo e scrivo per altri che parlano” e in questi anni, nella sue vastissime attività ed impegni, per i tipi della casa editrice “Editoriale Scienza” ha scritto e curato una serie di libri per ragazzi a “quattro mani” con illustri personaggi di scienza: "Perché le stelle non cadono?", con Margherita Hack, "Perché siamo parenti delle galline?", con Telmo Pievani e infine "Perché i vulcani si svegliano?", con Mario Tozzi, organizzando anche nel 2010 e nel 2011 una serie di incontri dal titolo “Teste Toste”, una rassegna nella quale professori universitari fanno lezioni ad un pubblico rigorosamente “under 14”.

Il Premio, ideato dal giornalista scientifico Leonardo D’Imporzano già ideatore del "Premio Letterario scientifico "Castello di Lerici", è organizzato dal Comune di Lerici e i relativi assessorati e dall’associazione ambientalista "5 Terre Academy".