L’Istituto nazionale tumori – CRO di Aviano (PN) ha bandito il suo PRIMO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE RISERVATO A PAZIENTI ONCOLOGICI. Obiettivo dell’iniziativa è premiare testi che parlino della malattia sotto forma di racconto, diario, testimonianza o fiaba.
La partecipazione, gratuita, è consentita a persone che abbiano (o hanno avuto) la condizione di paziente oncologico purché residenti in Unione Europea o in uno dei paesi EFTA (Norvegia, Islanda, Liechtenstein).

Il tema scelto per la prima edizione è «Pazienti oncologici raccontano come levare l’ancora con la scrittura… Intonazione all’estate che arriva». Il concorso è stato suddiviso in due categorie: “adolescenti – giovani adulti” di età compresa tra i 14 e i 25 anni (non compiuti al 31 luglio 2012); adulti di età superiore ai 25 anni. Requisito fondamentale è che le produzioni siano inedite.

Il materiale dovrà pervenire in duplice copia alla Segreteria Organizzativa che fa capo alla Biblioteca Pazienti del Centro di riferimento oncologico di Aviano, avente sede presso CRO – Biblioteca Scientifica e per i Pazienti, via F. Gallini n.2. 33081 Aviano (PN), entro e non oltre le ore 24.00 del 31 luglio 2012, tramite consegna a mano, fax (0434/659358), mail (people@cro.it) o a mezzo posta.

«La giuria – spiega Ivana TRUCCOLO, responsabile della Biblioteca Scientifica dell’Istituto –, che è composta da operatori del CRO e collaboratori ed esponenti del mondo culturale, esaminerà gli elaborati sotto il profilo dell’attinenza col tema del premio, dell’arguzia e dell’originalità, della capacità compositiva e della correttezza linguistica. Saranno proclamati, se ritenuti meritevoli, tre vincitori per ciascuna sezione che vedranno pubblicate le proprie opere. Ai candidati che si classificheranno primi nelle due sezioni sarà conferito, inoltre, un riconoscimento in buoni libro».

La cerimonia di assegnazione dei premi avverrà il 12 ottobre 2012 a Pordenone nell’Auditorium Concordia in occasione del 2° convegno di Medicina Narrativa Leggiamoci con cura 2a ed. Scrittura e narrazione di sé in medicina organizzato dal gruppo Patient Education del CRO.