L’Unione Europea, perseguendo una strada iniziata negli anni novanta e regolamentata attualmente dal Regolamento CE n° 66/2010, ha istituito il “marchio europeo di qualità ecologica di beni e servizi” con l’obiettivo di reindirizzare la produzione verso ambiti energeticamente più efficienti e ambientalmente più compatibili e sostenibili, tentando di coordinare il vasto e confuso mondo delle etichette eco presenti nei paesi UE che creavano disorientamento e tendevano perciò a rimanere utilizzate per lo più localmente (Bau Engel, Nordic Swan, etc.).

L’ecolabel europeo è di un marchio di qualità volontario che certifica un livello di eccellenza ecologica e ambientale ottenuta da quel prodotto sulla base di una valutazione effettuata con l’LCA (Life Cycle Assessment), o ciclo di vita di quel prodotto, da parte degli organi preposti dell’Unione con l’obiettivo dell’abbattimento degli impatti dovuti all’uso eccessivo di risorse e materie prime, acqua, inquinamento dell’aria, del suolo e rifiuti. Dai documenti ufficiali si comprende che i VOCs (Volatile Organic Compounds), composti organici volatili, tossici, costituiscono un elemento di forte preoccupazione per la loro dispersione nell’ambiente a causa del possibile rilascio ambientale in grandi quantità e l’alta tossicità per il corpo umano di alcuni, oltre che alla possibilità di persistere lungamente nelle acque profonde per trasmigrare poi in quelle potabili.  Tra i requisiti per accedere al marchio occorre che sia un prodotto di largo consumo, fortemente inquinante, dalle grandi possibilità di miglioramento e di confronto con altri prodotti della stessa tipologia.

Le gamme di prodotti che in questo momento possono richiedere l’ecolabel sono:

 

        Detergenti multiuso,per sanitari,per bucato,detersivi per piatti,saponi e shampoo

        Materassi

        Carta per fotocopie e carta grafica,Tessuto-carta

        Calzature

        Coperture dure per pavimenti, pavimenti in legno,mobilio in legno

        Prodotti vernicianti per interni e da esterno

        Lampadine

        Ammendanti del suolo

        Prodotti tessili

        Televisori

        Lubrificanti

        Personal computer e computer portatili

        Substrati di coltivazione

        Pompe di calore

        Rivestimenti tessili

        Servizi di ricettività turistica, di campeggio 

Dal 2003 l’applicabilità dell’ecolabel è stata estesa ai servizi di ricettività turistica e dal 2005 anche ai servizi di campeggio. Il principale vantaggio, da parte del richiedente, è rappresentato dall’aumento di visibilità sul mercato e dall’allargamento del target dei clienti. L’ecolabel costituisce un elemento distintivo, sinonimo di qualità ambientale e prestazionale, è riconosciuto in tutto il territorio europeo ed evidenzia il prodotto sul mercato attirando il consumatore attento alla tutela ambientale. Dal punto di vista del consumatore l’ecolabel è una garanzia della qualità ecologica dei prodotti che va al di là del semplice marchio del produttore, permettendo di fare scelte tese a minimizzare gli impatti ambientali negativi. Sarebbe molto apprezzato il fatto di riuscire a trovare questi prodotti in evidenza sui banchi dei nostri mercati, invece di doverli cercare con fatica.

Olivia Carone