La Scuola Militare Teuliè in collaborazione conl’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia – Sezione di Milano – invita alla presentazione del libro L’INCURSORE di Principia Bruna Rosco – 28 settembre 2012 h. 18,45

Aperitivo alle ore 18,00 presso la Sala Convegno della Scuola
Scuola Militare Teuliè – Corso Italia, 58 – MILANO

Il romanzo verrà presentato da due relatori d’eccezione:
– Il Generale di Brig. Antonio Pennino – Comandante l’Esercito Militare Lombardia
– Il Generale di Div. Camillo de Milato – Presidente della Fondazione “Asilo Maiuccia”
Il romanzo è dotato di prefazioni d’eccezione:
Generale di Corpo d’Armata Giorgio Battisti – Comandante NATO – Reazione Rapida
Generale di Divisione Camillo de Milato – Presidente della Fondazione “ASILO MARIUCCIA”
Dott. Andrea Valentino – Primo Dirigente Polizia di Stato – Vice Questore
Nell’occasione saranno esposte opere pittoriche di Principia Bruna Rosco
Il viaggio – di Principia Bruna Rosco

La pittrice-scrittrice Principia Bruna Rosco, vive e lavora tra la Lombardia e l’Abruzzo – Parco Nazionale d’Abruzzo. E’ Presidente dell’Associazione Socio Culturale Artistica IL VOLANO. E’ Socio Fondatore dell’Associazione AMICI DI PALAZZO CUSANI nel cui Palazzo le sue opere sono in Mostra Permanente. E’ Socia Fondatore del FORUM DELLE ASSOCIAZIONI che conta ben 28 Associazioni del Milanese.
Inizia a dipingere giovanissima negli studi dei maestri Schifano e Brindisi con i quali sviluppa una notevole affinità artistica. Abbeverata della pittura di questi grandi maestri, nel corso degli anni ha saputo "stravolgere" ed inventare un modo del tutto personale ed originale di fare arte. Fin da piccola, mostra una predisposizione alle materie artistiche, partecipando ad estemporanee, esposizioni all’aperto e concorsi. Nel 1971 approda alle famose opere a carattere concettuale conferendo alle stesse profondità e matericità. Le opere sono prevalentemente tele di notevoli dimensioni, dipinte con grandi gesti, dove il pigmento allo stato puro viene esaltato dal colore che
viene usato come mezzo espressivo, diventando, alle volte, inquietante.
A tutt’oggi ha al suo attivo più di 600 mostre personali e collettive.
Il nuovo millennio segna per l’artista l’incontro con la scrittura con la pubblicazione di diversi libri, tra questi: le poesie VORREI e CONOSCERE IL VENTO ed. OTMA di Milano, i romanzi PETRA – La Donna del Vento e LA RAGIONE DEL DESTINO ed. GRECO & GRECO di Milano, l’ultimo suo romanzo L’INCURSORE – Ed. ABEditore di Milano. Ora ha terminato il romanzo LA KAMIKAZE in via di pubblicazione.
La scrittura come la pittura sono i suoi segni distintivi, simboli di passione che l’agitano, inesorabilmente, come un fiume in piena, un mare in burrasca che si calma e si muove incessantemente. Malinconia, nostalgia, inquietudine e irrequietezza, trepidazione e turbamento, sono arcobaleni e spettri sensoriali, stilistici, psichici, culturali che pure fanno parte della sua anima.
“Quali e quante anime ha l’artista Principia?” si è chiesto il noto poeta e critico d’arte Alberto Figliolia. “In principio era il colore ed era la pittrice – afferma ancora Figliolia – poi è arrivato il verbo, nelle forme della poesia e dei romanzi, senza vieti manierismi, solo con la benedizionemaledizione del frutto artistico. Principia è compenetrazione, è fuga e ritorno, meditazione, anime che convivono, giardino di delizie e tentazioni. Principia, si rinnova, sempre per sorprenderci con altre tessere da aggiungere al mosaico della perfezione cui tende con entusiasmo primigenio, come una Terra nascente, coi suoi silenzi sonori, colle trasparenze della sua voce d’artista incontaminata –
e pure strettamente, dolorosamente ancorata alla quotidianità – il suo essere artista totale”.

In questo romanzo narro le gesta, realmente accadute, di Jonas Valenti, un soldato gravemente ferito durante un’incursione, ferita che gli cambierà la vita. Jonas Valenti è un condottiero del nostro tempo, un eroe, un uomo consapevole dell’importanza storica dell’Italia, che non si tira indietro e partecipa alle missioni internazionali di stabilizzazione e di compartecipazione. E’ una figura militare con incarichi di comando che si trova costretta a lottare anche contro i civili, quando è necessario, facendosi carico di questo dolore.
Nel corso della sua degenza in ospedale, conosce la giornalista Alicia Rasini che desidera raccontare la storia di un soldato valoroso. A lei Jonas detterà i ricordi drammatici raccolti su un campo di battaglia e a lei aprirà il cuore. In questo romanzo evidenzio il percorso guerresco di un Agente Segreto, un Incursore, uno dei soldati più potenti del Mondo, chiamato a compiere il proprio dovere, con entusiasmo, onore e valore.
E’ un viaggio alla scoperta dei compiti che gli “007″ effettivamente e realmente investono, le logiche che li governano, il fine della segretezza del loro mondo, spesso parallelo e diverso da quello che a tutti appare. Nel romanzo si osserva la rappresentazione reale, cruenta e crudele della guerra, necessaria per la conquista e la tutela della libertà e dei Diritti Umani e con quanto sangue e
dolore si conquista la Pace.