venezia1 Un vecchio amico, veneziano puro sangue, ci ha scritto lamentando che noi non prendiamo mai le difese della stella più luminosa del firmamento turistico italiano, la sua Venezia, città unica al mondo, che rischia, letteralmente, la rovina. Prosegue concordando con quanto abbiamo scritto su Ercolano e Pompei, splendidi esempi del passato remoto, ma vorrebbe sentire un’analoga protesta nei confronti di Venezia, la città che il mondo intero c’invidia e che vorrebbe poter continuare ad ammirare. La Perla della Laguna è stata soggetta, a memoria umana, dalle maree e fin dal 4° secolo a.C. fu cercato d’incanalarne le acque, lavori proseguiti al tempo di Roma Imperiale e incrementati dopo l’ alluvione del 589. Successivamente, la Repubblica pose in atto un ottimo sistema di difesa dalle maree, che però ha mostrato i propri limiti ai tempi attuali. Ora si sta completando il sistema MOSE, destinato a migliorare la difesa della città dal fenomeno delle “acque alte” che periodicamente invadono la splendida città, un gioiello unico. Noi non siamo i soli al mondo a dover combattere con le maree; le nostre, sull’Adriatico, sono in fondo minime, in confronto a quelle, decisamente più imponenti, degli oceani. Un esempio lampante lo abbiamo in Olanda, dove nel passato ampie zone, i polder, sono state letteralmente strappate al mare e abitate, protette da imponenti dighe. Non spetta al cronista di trovare i rimedi per correggere questioni squisitamente tecniche, quali le maree o fenomeni analoghi. A nostro parere a Venezia sono presenti altre difficoltà, quali, ad esempio, il transito nella Laguna di navi di grande stazza e la cui soluzione dovrà essere risolta al più presto, se non vogliamo che la nostra Venezia, questo meraviglioso scrigno di gioielli, immenso museo ammirato e invidiato da tutto il mondo, possa essere tramandato ai posteri solo grazie al quadri del Canaletto e del Guardi.

Non si può sempre e solo contare sullo Stellone d’Italia!

Umberto, Roberto e Luciana Granati
Umbertogranati@libero.it
Tel.045/5700039 – Fax.045/8103648

 

Categories: Viaggi e turismo