cremona_aereal Memorabile serata quella vissuta sabato sera 19 gennaio scorso al Teatro Ponchielli di Cremona da un folto pubblico, per la presentazione del calendario dei fotografi Mino Boiocchi e Giorgio Carboni stampato da Fantigrafica.
A giudicare la raffinata veste grafica di questo calendario, è improprio definirlo tale, sarebbe meglio considerarlo una piccola opera d’arte, dedicata al pittore cremonese del 1600 Giacomo Bertesi e al sommo liutaio Antonio Stradivari.
Le belle immagini di Cremona e dei suoi capolavori d’arte che illustrano i dodici mesi dell’anno,evidenziano nella giusta misura il grande talento del Bertesi,virtuoso del barocco e del famoso liutaio Stradivari.
Un felice connubio di due artisti cremonesi che hanno onorato la città di Cremona con opere eccezionali, e che a distanza di secoli riscuotono ancora e ovunque notevoli consensi. I fotografi Boiocchi e Carboni hanno per il sedicesimo anno sbalordito il pubblico con questa opera fotografica,complessa e di elevato valore artistico e tecnico.Una serata allietata dall’Orchestra Magica Musica, composta da giovani disabili e diretta dal maestro Piero Lombardi, che ha stupito ed entusiasmato il pubblico suonando brani tratti da opere di Rossini, Amilcare Ponchielli e Giuseppe Verdi. Il ricavato delle vendite e delle offerte di questo prezioso calendario verrà devoluto all’associazione benefica "Giorgio Conti" della città.
Arte e musica continuano ad essere per Cremona un’inscindibile binomio e un fiore all’occhiello di cui andare giustamente orgogliosa. Due grandi peculiarità che hanno reso famosa in Italia e all’estero questa operosa città padana. Arte fotografica,pittorica e musicale si sono evidenziate in modo eloquente in questo prestigioso calendario che è riuscito anche quest’anno a suscitare piacevoli e forti emozioni nel pubblico del Teatro Ponchielli ma anche in numerosi cittadini.
Un avvenimento culturale che è di buon auspicio per la città del Torrazzo, che la prossima primavera con l’inaugurazione del nuovo Museo del Violino nel Palazzo dell’Arte, alla presenza del Capo dello Stato Giorgio Napolitano, diverrà meritatamente la capitale mondiale della liuteria. Fatti esaltanti che consentiranno sicuramente a Cremona di guardare con serenità, fiducia e ottimismo al suo futuro.

Carlo Capurso
 

Categories: Attualità Eventi