svcHTML.aspx Il primo incontro pubblico del Network IEP – Imprese e Persone -, è stato organizzato a Milano, mercoledì 30 gennaio presso la sala Azionisti di Edison (Foro Buonaparte, 31).

Sono state illustrate best practice e attività sviluppate tra cui una piattaforma di scambio di beni e servizi, che offre ai collaboratori delle aziende occasioni concrete di risparmio.

Il Network IEP, primo modello concreto e applicato di welfare interaziendale in Italia, è stato fondato nel 2009 da un gruppo di primarie aziende italiane attive in ambito welfare e conciliazione famiglia-lavoro, tra cui 3Italia, Alitalia, Edison, Intesa Sanpaolo, KOS-Anni Azzurri, Lavazza, Mediaset, Michelin, Mondelēz International, SEA, SKF, Telecom Italia, Webasto, Wind e il partner tecnico Eudaimon. Il totale complessivo dei dipendenti coinvolti supera le 400 mila unità.

 

I diversi relatori hanno dibattuto temi di stringente attualità interessando Direttori del Personale, fiscalisti e accademici e spaziando dai vantaggi del people care alle soluzioni di sostegno al reddito come i flexible benefits; dai progetti sostenibili implementati all’interno del Network ad altre case history di welfare in azienda; dalle tematiche legate alla fiscalità alle agevolazioni statali.

 

A sostegno del reddito e del risparmio, Iep ha organizzato una piattaforma di scambio di beni e servizi, a condizioni agevolate, accessibile ai collaboratori di tutte le imprese della rete. Le aziende possono aderire in qualità di buyer (proponendo alle proprie risorse le offerte delle altre realtà produttive) o come seller (inserendo una propria offerta commerciale destinata ai collaboratori di tutte le aziende Iep).

La finalità è quella di offrire pratiche soluzioni e concrete alle persone, consentendo loro di accedere a vantaggiosi acquisti di prodotti e servizi, considerata la congiuntura che tende a privilegiare prioritariamente.

Attraverso queste modalità tutti i collaboratori delle società coinvolte possono avere agevolazioni insperate se richieste singolarmente.
Altri interventi importanti sono i supporti atti a gestire esigenze ed emergenze legate alla cura e assistenza di familiari anziani o diversamente abili, in particolare l’assistenza domiciliare e ospedaliera, le prestazioni infermieristiche e fisioterapiche a domicilio, la ricerca di figure specializzate e strutture ad hoc.

 


Maria Lucia Caspani

Categories: Attualità