please-click-thepicture Con l’arrivo della primavera, annunciato dal fiorire dei meravigliosi alberi di ciliegio (i sakura), in Giappone è abitudine organizzare eventi legati al Budo ed aperti al pubblico. Dal 2007 l’associazione Taki no Kan di Verona segue questa tradizione del paese del Sol Levante organizzando nella bella provincia scaligera la “Budospring – la Primavera del Budo Veronese” giunta alla sua sesta edizione.
L’evento, promosso dall’organizzazione internazionale “Traditional Schools of Budo Seifukai, e organizzato con il patrocinio del Comune di Castel d’Azzano dell’ACSI , del “Progetto Aiki” e dall’Associazione Castel d’Azzano 3.0, prevede anche quest’anno tre giorni di pratica intensa del budo tradizionale giapponese e di altre tradizioni nazionali con importanti insegnanti provenienti dall’ Italia e dall’estero. Le attività sportive e ricreative sfruttano la disponibilità di oltre 1800 mq di spazio, suddivisi in tre strutture adiacenti, permettendo ai partecipanti di accedere alla pratica di varie discipline in orari differenti. Durante i giorni della manifestazione che avrà luogo il 17, 18 e 19 maggio 2013 sarà possibile conoscere e riscoprire scuole marziali dalla storia millenaria ed entrare in contatto con le diverse tradizioni marziali di molti paesi, uniti dallo spirito di confronto e condivisione di questa grande “festa marziale”. Nei tre giorni sarà possibile frequentare approfondite lezioni tecniche di Daito Ryu Aikijujutsu Seifukai, Tenshin Shoden Katori Shinto Ryu, Gyokushin Ryu jujutsu, Aikido, Moto-ha Yoshin Ryu jujutsu, Shitasu, Reiki, Wado Ryu Karate-jujutsu, Goju Ryu Karate-do, Okinawa Kobudo Matayoshi-Ha, Qi Gong, Shaolin Kung Fu, Sanda, Tai Chi Chuan, Wing Tsun Kyun Kung Fu, Chi Kung, Scherma Storica Occidentale FISAS, Aikijujutsu per bambini.
Non solo intensa pratica sul tatami ma anche cultura, tradizione e divertimento.
A conclusione della “Budospring 2013 – Primavera del Budo Veronese” (prevista per il tardo pomeriggio del 19 maggio) ci sarà una dimostrazione finale, aperta al pubblico, che mostrerà il meglio del Budo nipponico e di altre realtà territoriali. Nutrita la presenza di praticanti e insegnanti stranieri che giungeranno da Francia, Svizzera, Inghilterra, Irlanda, Spagna, Ucraina e Sri Lanka.

Categories: Attualità Sport