circolo-stampa-milano-150x127

comunicato stampa maggio 2013

 

 

 

Vivere la propria vita come fosse un’opera d’arte

o al contrario vivere l’arte come fosse vita

(Gabriele d’Annunzio)

 

Milano, venerdì 17 maggio 2013

Al CIRCOLO DELLA STAMPA di Milano                                  

la giuria del CONCORSO LETTERARIO dedicato al ‘VATE d’ITALIA’

 

 

Indetto da Fondazione Gennari, oltre mezzo secolo di iniziative rivolte agli studenti per una crescita culturale e una sana consapevolezza sociale, il Concorso scolastico-accademico 2012/2013  – 50.a edizione di Composizione italiana in prosa e 16.a Concorso in poesia – ha come argomento Gabriele d’Annunzio, nel 150°anniversario della nascita (Pescara, 12 marzo 1863) e nel 75° della morte (Vittoriale degli Italiani, Gardone Riviera, 1 marzo 1938). Con il patronato della Presidenza della Regione Lombardia, il patrocinio della Fondazione Vittoriale degli Italiani, degli Assessorati Cultura e Istruzione delle Province Lombarde, della Provincia e Comune di Pescara, del Comune di Caslino d’Erba, il Concorso ha coinvolto tutti gli studenti di ogni ordine e grado della Regione Lombardia e in gemellaggio, gli istituti scolastici della provincia di Pescara.
Poeta, amante, guerriero – nella seduzione, come in letteratura e in politica, Gabriele d’Annunzio ha dominato, con la sua personalità di uomo e di artista, mezzo secolo di vita italiana. Rivoluzionò la figura dell’intellettuale facendo della sua stessa vita un’opera d’arte e influenzando più generazioni. Le sue avventure sentimentali, i suoi gesti teatrali, gli scandali veri o presunti, le sue imprese eroiche hanno sempre tenuto alta l’attenzione del pubblico. Di Gabriele d’Annunzio si sono talvolta messi in evidenza più i vizi che le virtù, più le colpe che i meriti. Eppure nessuno mai, nemmeno i suoi più accesi detrattori hanno potuto ignorare le sue eccezionali qualità di letterato, poeta, pensatore che lo indicarono addirittura a Maestro di vita, facendogli attribuire il titolo profetico di Vate d’Italia.  

“Una vita inimitabile” come lui amava definirla.                             

Riproduzione dell’originale del manifesto lanciato su Vienna  manifesto

L’argomento non poteva che entusiasmare, sia i docenti che gli allievi: gli elaborati, tutti di alto livello ne sono la testimonianza. A selezionarli, questo venerdì 17 maggio al Circolo della Stampa di Milano, Palazzo Bocconi, una giuria di esperti: presidente onorario Giancarla Mursia, presidente Giordano Bruno Guerri (presidente Vittoriale degli Italiani), membri: Salvatore Carrubba (presidente Accademia di Brera), Pier Luigi Amietta (saggista), Adriano Bassi (musicista/compositore), David Messina (giornalista), Romano Franco Tagliati (scrittore). La giuria, a giudizio insindacabile, seleziona per ogni provincia lombarda e  la provincia di Pescara, per la prosa e per la poesia, i lavori meritevoli di premio, menzione, segnalazione e assegna inoltre per ogni grado il 22° PREMIO LUIGI GENNARI consistente nella scultura in bronzo “il dono” (opera dello scultore non vedente Luigi Turati), offerto dalla Fondazione Gennari e la targa istituzionale in bronzo, messa a disposizione dalla Presidenza della Regione Lombardia. Le premiazioni sono in calendario per domenica 15 settembre all’Anfiteatro del Forum Franciscanum di Caslino d’Erba, sede della Fondazione Gennari. Nella mattinata dello stesso giorno è in programma la tavola rotonda: “Umanista  cosmopolita, genio poetico, virtuoso della parola o vittima del dannunzianismo? Attualità e inattualità di Gabriele d’Annunzio”, botta e risposta tra gli studenti ed esponenti della cultura, dell’educazione, del mondo accademico, scrittori e sociologhi (ingresso libero; per informazioni tel. 0248441546/47 – fax 0248441550 – fondazionegennari@gmail.com)

 

Fondazione Gennari – segreteria operativa: 20147 Milano – Via Legioni Romane 24

Forum Franciscanum di Caslino d’Erba – Como –   www.fondazionegennari.com    fondazionegennari@gmail.com  

 

Ufficio stampa Studio Penisola Milano tel 02 55187724-  Raffaella Zoboli (328 8210059)   raffaellazoboli@studiopenisola.it

Categories: Comunicati stampa