Insieme per promuovere l’educazione stradale nel nostro paese. Con queste parole Jamie Brown, amministratore delegato di Direct Line, compagnia di assicurazione on line, ha premiato ieri Pino Pignatta, il giornalista vincitore del primo premio giornalistico sull’educazione stradale, novità assoluta nel panorama delle iniziative volte a promuovere una maggiore consapevolezza degli italiani durante la guida.

L’articolo premiato, uscito lo scorso luglio su Famiglia Cristiana dal titolo “Se guidi…guida!“, ha ottenuto il massimo dei voti riscontrando pareri molto favorevoli da parte della giuria, in quanto conforme a tutti i criteri di valutazione che i giurati sono stati chiamati a rispettare, compresa la capacità educativa delle informazioni contenute.

Questo infatti lo scopo principale del Premio giornalistico: sensibilizzare i media su un tema moto attuale, individuare i punti dove poter intervenire e promuovere una maggiore consapevolezza verso una guida più responsabile. I giurati, a cui va un ampio ringraziamento per il loro impegno e la loro attenzione all’argomento, sono legati a un tema così delicato, seppur in ambiti diversi, come è la sicurezza stradale: hanno fatto parte della giuria il Professor Lorenzo Domenichini, docente in Master in sicurezza stradale dell’Università di Firenze, il regista e fotografo di fama internazionale Francesco Nencini, il responsabile del settore assicurativo di Adiconsum Fabrizio Premuti, oltre al Presidente di Asaps Giordano Biserni e al famoso attore di fiction Ettore Bassi. Hanno contribuito a giudicare gli articoli un cliente di Direct Line e Jamie Brown, amministratore delegato della Compagnia, in qualità di presidente.

“Un ringraziamento speciale va ad Anso”, continua Jamie Brown, “ che ha accettato fin da subito di sostenere il progetto dandoci la possibilità di legare il premio giornalistico a una associazione di alto prestigio come rappresenta Anso in campo giornalistico”.

Oltre al premiato vincitore, altri giornalisti hanno ricevuto una menzione speciale per gli articoli pubblicati su argomenti specifici: il miglior articolo online è stato vinto da Claudio Cangialosi, con l’articolo “I farmaci e l’effetto sulla guida” pubblicato su SicurAUTO.it; miglior articolo della categoria drink & drive è stato assegnato sempre a Pino Pignatta con l’articolo vincitore; il miglior articolo sulla sicurezza dei bambini è stato scritto da Maurizio Caprino che sul suo blog del Sole 24 Ore si è concentrato sui seggiolini per bambini in un articolo dal titolo “Gli esperti consigliano Isofix e schienali contromarcia anche per i bimbi più grandi. Ma i costruttori non ci sentono”; il premio per il miglior articolo su carta stampata è stato assegnato infine a Giovanni Cortinovis, con un articolo uscito su La Gazzetta dello Sport sull’utilizzo del casco in moto, “Casco, ecco quale scegliere e come usarlo”.

Questo premio ha voluto rappresentare un passo un più verso un impegno concreto nel confronti dell’educazione stradale che Direct Line persegue fin dal suo ingresso nel mercato italiano. Nel 2010 la Compagnia ha sottoscritto la Carta Europea della Sicurezza Stradale, confermando ufficialmente anche di fronte alla Commissione Europea il suo impegno a sostegno della sicurezza sulle strade, con l’obiettivo di contribuire a ridurre il numero delle vittime.

“Da anni leggiamo una grande quantità di articoli che quotidianamente affollano i nostri giornali su temi legati alla sicurezza e all’educazione stradale”, commenta Jamie Brown. “Ci è sembrato giusto riconoscere pubblicamente l’opera di divulgazione dei nostri organi d’informazione; con la speranza che la nostra iniziativa, possa aumentare sempre di più i consensi e le partecipazioni per poter incentivare il più possibile a una maggiore diffusione dei rischi che si corrono quotidianamente non rispettando le regole sancite dal Codice della Strada”.