cattaneo

CONVEGNO E FESTA DI CULTURA VERNACOLARE

 

In una delle sale del Palazzo Cattaneo di Cremona, alla presenza di un folto

pubblico

sabato pomeriggio 29 giugno scorso, il Prof.Vittorio Cozzoli si è cimentato in una

lettura e commento di un testo scritto di Mirko Maffini,recentemente

scomparso, e

strenuo difensore e cultore del dialetto in uso nella campagna piacentina,

prossima al fiume Po.

Ha successivamente preso la parola il Prof.Carmine Lazzarini,Sindaco di

Castelverde(CR)

che ha parlato sul tema “Idendità locali e dialetti”.

E’ stato anche proiettato un interessante filmato prodotto dall”Archivio delle

Immagini e delle

Storie” del Comune di Castelverde.

Storie e momenti di vite vissute e tribolate di alcune donne e abitanti di

questo paese cremonese,

che si sono raccontati in dialetto locale. Aneddoti e frammenti della propria

difficile quotidianità

di un tempo,che però sono stati sempre e saldamente supportati da certi Valori

quali la Famiglia,

l’Amicizia,lOnestà,la Solidarietà e la Lealtà era fra quelli maggiormente

considerati.

Il tutto rigorosamente presentato in vernacolo,che, ancora negli anni del

dopoguerra,era considerata

vera lingua del popolo agreste,

Questa maifestazione culturale è stata allietata per tutto il pomeriggio nel

portico del “Cattaneo”

da una mostra fotografica di Vittorio Dotti dedicata ai volti tipici dei

contadini padani.

La serata si è conclusa felicemente con un concertino caratterizzato dai canti

d’amore e musiche della

tradizione contadina, ad opera di Simona Maffini-voce-Canilla Finardi-

mandolino-Lorenzo Colace-chitarra

e voce-Sergio Lodi-mandolino e mandola.

 

Carlo Capurso

Categories: Cultura