Locandina figlidellestelle2 “Siamo soli nell’Universo?”. È la domanda che l’Uomo si pone dalla notte dei tempi.

Sabato 28 e domenica 29 settembre a Segrate (MI) al Centro G. Verdi – via XXV Aprile si terrà il
1° Meeting Internazionale di Esobiologia – Città di Segrate “FIGLI DELLE STELLE – Ipotesi e suggestioni sulla Vita Extraterrestre” in collaborazione con il blog Extremamente.it di Sabrina Pieragostini

Al convegno interverranno i più prestigiosi ricercatori alternativi in merito alla questione aliena: Lloyd Pye, Pablo Ayo, Alfredo Lissoni, Roberto Pinotti, Mauro Biglino, Biagio Russo. Sarà presente anche Gaspare De Lama, tra i protagonisti negli anni ’60 del clamoroso “Caso Amicizia”, il caso di contattismo di massa più grande al mondo, che ha avuto luogo principalmente a Pescara.

L’ingresso è libero. La registrazione è obbligatoria.

Programma e ulteriori informazioni al link http://goo.gl/kX0jcz

Un viaggio affascinante alla ricerca non solo di quello che potremmo presto scoprire nel futuro, ma anche di una possibile, sconvolgente verità che riguarda la nostra storia passata.
Alfredo Lissoni, conduttore radiofonico e autore di oltre 20 libri sull’argomento, porterà tra i dossier Ufo e i documenti segreti custoditi dal Ministero della Difesa italiano e negli Archivi vaticani, svelando che il fenomeno alieno ha un’origine molto antica.

Pablo Ayo, ricercatore e scrittore noto al grande pubblico per la sua partecipazione al programma di Italia 1 “Mistero”, con foto e filmati spiegherà le tecniche di volo di questi misteriosi Oggetti Volanti Non Identificati avvistati, da millenni, in ogni angolo del mondo.

Gli Alieni sono già stati qui, sul nostro pianeta? Ne è convinto il ricercatore americano Lloyd Pye, tra i principali sostenitori della “Teoria Interventista” secondo la quale l’evoluzione della specie umana non è frutto della naturale selezione darwiniana, ma il prodotto di un processo di ingegneria genetica effettuato da Creature tecnologicamente più avanzate di noi. L’importante ospite internazionale porterà al pubblico gli ultimi, impressionanti risultati degli esami scientifici compiuti sullo Starchild, l’anomalo cranio scoperto in Messico che sembra davvero non terrestre.

Con il sociologo Roberto Pinotti, decano dell’Ufologia Italiana e segretario del CUN, si andrà “Oltre il contatto”, come recita il titolo del suo ultimo fortunato libro. Cosa accadrebbe se un giorno scoprissimo che gli Alieni hanno già visitato il nostro pianeta o addirittura sono ancora qui, in mezzo a noi? Sentiremo come e quanto cambierebbero la società, l’economia, la politica, la religione e l’intero sistema di valori nel quale crediamo.

Proprio di religione parlerà Mauro Biglino, grande conoscitore della Bibbia che ha tradotto per molti anni dall’ebraico masoretico. Dai suoi studi, interpretando letteralmente quello che il testo del Codice di Leningrado dice, è arrivato a conclusioni sconcertanti: il Dio dell’Antico Testamento non ha nulla di soprannaturale o trascendentale, è un Essere superiore, ma in carne ed ossa. Forse un Extraterrestre?

Ma chi sono questi Extraterrestri? Cosa vogliono? Che aspetto hanno? Lo si scoprirà grazie alla testimonianza eccezionale di Gaspare di Lama, tra i protagonisti negli anni ’60 del clamoroso Caso Amicizia, il caso di contattismo di massa più grande al mondo, che ha avuto luogo principalmente a Pescara. Il signor De Lama condividerà con la platea i suoi ricordi più incredibili, gli episodi più sorprendenti vissuti in prima persona.

Il ricercatore e sumerologo Biagio Russo – pescarese di adozione- con rivelazioni esclusive aiuterà a comprendere meglio i contorni di quella vicenda straordinaria che ha legato, per oltre vent’anni, umani e alieni in uno strano patto di sostegno e amore reciproco.

Solo fantasie? Chissà… Anche il warpdrive, la curvatura spazio-tempo usata dall’Enterprise per i suoi viaggi intergalattici di Startrek, è sembrata a lungo un espediente cinematografico. E invece, ora i fisici della Nasa stanno cercando di tramutarlo in realtà. Forse, tra qualche decennio, potremo anche noi viaggiare, in pochi istanti, attraverso distanze siderali. Forse, civiltà più evolute della nostra già lo fanno. Non dimentichiamoci che nel 1865, il “Dalla Terra alla Luna” di Jules Verne era solo un romanzo di fantascienza: appena un secolo dopo, quello che lo scrittore aveva immaginato, è accaduto davvero. Prepariamoci a tutto…

Categories: Attualità Eventi