index Il progetto “Scuola + Impresa” di Anilda-Onlus e Informatica Solidale si propone di creare opportunità di crescita professionale e di emancipazione per giovani con disabilità, così da facilitarne l’inserimento nel mercato del lavoro attraverso un’attività formativa personalizzata in ambito informatico, svolta da docenti volontari esperti, cui far seguire un successivo stage presso aziende.

La legislazione: La legge prevede e regolamenta il “collocamento mirato dei disabili, ovvero quella serie di strumenti tecnici e di supporto che permettono di valutare adeguatamente le persone con disabilità nelle loro capacità lavorative e di inserirle nel posto di lavoro adatto”; a questo scopo sono definiti i vincoli imposti ai datori di lavoro e il numero di soggetti appartenenti alle categorie protette da includere nell’organico.

I destinatari: il progetto si rivolge a persone in età lavorativa affette da grado di invalidità superiore al 45% in grado di adempiere alle mansioni richieste, residenti a Milano e provincia e disoccupati.

Le mansioni: alcune delle mansioni previste sono manutentore di PC, sviluppatore di applicazioni Web, sistemista di rete, social media manager, con cenni sugli ERP e analisi dei dati a supporto dell’utente.

I Partner: sono associazioni di volontariato e cooperative di tipo “B” specializzate in informatica e nel supporto psicologico ai disabili. Il loro compito è di selezionare e addestrare i soggetti e se necessario affiancarli durante gli stage presso le aziende in modo da evitare ogni tipo di impatto sulla produttività.

Le aziende ospiti: sono società di servizi Informatici o direzioni sistemi informativi di aziende che ospitano i giovani disabili per la fase di “training on the job” presso le proprie strutture e sono disponibili a valutare il potenziale successivo inserimento lavorativo. Oltre alle motivazioni di Corporate Social Responsability hanno la possibilità di partecipare alla selezione e guidare la formazione delle risorse: in questo modo eviteranno le sanzioni previste dalla legge e i “Collocamenti Obbligatori” non in linea con le proprie reali necessità, beneficiando invece degli incentivi fiscali e contrattuali.

Gli sponsor: i finanziamenti necessari al progetto sono relativi alle aule, ai PC con ausili informatici per disabili e al costo di trasporto degli studenti, oltre a eventuali spese da parte degli istruttori e accompagnatori volontari; vengono reperiti con il coinvolgimento di donazioni, aziende sponsor, fondazioni o dalla pubblica amministrazione nell’ambito dei servizi sociali impliciti dal progetto.
Le fasi del progetto:
1° Fase: una formazione specifica sugli obiettivi del progetto (6 mesi) viene effettuata dai partner tramite specialisti di informatica affiancati da adeguato supporto psicologico. Durante lo svolgimento del corso, Informatica Solidale individua le aziende cui proporre il successivo stage.
2° Fase: un successivo Stage in Azienda (6-12 mesi) che si sostanzia in un affiancamento a operatori informatici dell’azienda e a una loro sostituzione progressiva, così da permettere l’inizio del percorso aziendale reale e la possibilità di valutazione effettiva dei risultati ottenuti. Gli obiettivi e le modalità di affiancamento vengono concordati fra i vari attori del progetto, e in particolare con le aziende che ospitano gli stage, per effettuare la selezione dei profili professionali più idonei alle mansioni previste.
3° Fase: Il progetto si conclude con la valutazione dei risultati e l’eventuale inserimento lavorativo da parte dell’azienda oppure la definizione di un nuovo percorso che permetta di superare i problemi emersi.
Nel caso in cui le Aziende non abbiano la possibilità di ospitare gli allievi, il progetto viene svolto direttamente presso una cooperativa di tipo “B” sulla base di un accordo di servizio. I risultati vengono consegnati all’Azienda sulla base di stati di avanzamento concordati.