Alessandro-Zanella-foto-di-Enzo-Bassotto

Sabato 17 maggio alle ore 11 sarà inaugurata nella Sala Maria Teresa della Biblioteca Nazionale Braidense, in via Brera 28 a Milano, la mostra 

Con il torchio. Alessandro Zanella tipografo ed editore. 

La mostra, organizzata in collaborazione con la Biblioteca Braidense, rimarrà aperta fino al 6 giugno 2014, dal lunedì al sabato, dalle 9,30 alle 13,30. Visite pomeridiane (martedì, mercoledì, giovedì) saranno possibili su prenotazione al n. 02 864 609 07 interno 536, b-brai.comunicazione@beniculturali.it.

Il tipografo veronese Alessandro Zanella (1955-2012) è stato uno dei più apprezzati stampatori privati che si siano avvalsi del difficile ma prezioso strumento torchio per imprimere libri pregiati su carte a mano, dedicandovi una inusuale quantità di tempo, cura e passione. 
In anni nei quali la stampa si sta velocemente trasferendo dalla carta al digitale ci si potrebbe chiedere se ha ancora uno scopo utilizzare uno strumento di nobile e lunga tradizione, ma tecnologicamente obsoleto da quasi duecento anni. La risposta, avallata da precedenti famosi novecenteschi – da Giovanni Mardersteig in avanti – si potrà trovare nei libri impressi da Zanella che saranno esposti nella sala teresiana. Da un catalogo di complessivi 190 titoli, fra edizioni proprie o per privati o piccoli progetti realizzati assieme agli allievi dei numerosi corsi di tipografia ne sono esposti quasi un centinaio. 
Il percorso espositivo inizia con alcuni titoli d’esordio, impressi sotto l’insegna della Plain Wrapper Press assieme a Richard-Gabriel Rummonds, di cui Alessandro Zanella, dal 1977 al 1982, fu prima allievo, poi aiutante e quindi socio. 

Seguono quindi i titoli stampati sotto l’insegna Ampersand, officina tipografica e casa editrice: una rassegna di soluzioni che vanno dalle apparentemente più semplici, nelle quali la componente figurativa è sobria per quantità, misura e scelta di segno (la collana Le carte del Cielo, cui contribuì con passione ed entusiasmo Sandro Bortone) alle ultime, assai articolate, con originale e approfondita ricerca di tensioni rapporti tra testo, immagine, strutture visive e materiali. 
Non manca un’ampia scelta di titoli stampati per altri privati editori, fra cui, quelli per i Cento Amici del Libro si notano per la cospicua evidenza riservata alla parte figurativa, con contributi grafici dei più noti artisti contemporanei. Anche i brevi testi impaginati per l’attività didattica (i corsi si svolgevano di norma durante un fine settimana) e impressi assieme agli allievi sono di particolare interesse, rappresentando un vastissimo campionario di possibilità, prove sia di caratteri che di colori, formati, con molteplici soluzioni grafiche, terminanti con la confezione dello stampato. 
La mostra è arricchita da esempi di work in progress dello stampatore, in modo di rendere più agevole la comprensione dei suoi metodi e tecniche di lavoro ed è completata da un video didattico realizzato nel 2010 e dal catalogo che comprende la totalità del lavoro di Zanella, (ne è stata testè terminata la stampa di 600 copie numerate) la cui edizione digitale, sarà consultabile a video. 

Il 17 maggio, per l’inaugurazione, il prof. James Clough del Politecnico di Milano introdurrà la mostra. Seguirà quindi la presentazione della stessa a cura di Alessandro Corubolo, stampatore privato. 

 La locandina

Comunicato stampa


Per informazioni: 
b-brai.comunicazione@beniculturali.it
b-brai.eventi@beniculturali.it
carlabellini@teletu.it 

— 
Tiziana Porro
Ufficio Comunicazione
Biblioteca Nazionale Braidense
Via Brera 28 20121 – Milano
Tel. 02 86460907 interno 536
www.braidense.it
Mediateca Santa Teresa
Via Moscova 28 – 20121 Milano
Tel. 02 366159
www.mediabrera.it

Categories: Comunicati stampa