04-bidlo-tavola_2
SMILING MIND: vagando attraverso il sorriso della mente

Sabato 5 luglio alle ore 19,00 sarà ufficialmente inaugurata la mostra.
L’invito da presentare all’entrata della Biblioteca e scaricabile al seguente indirizzo: http://www.braidense.it/attivita/news.php?ID_news=490


Le mostre – in tutte le quattro sedi – resteranno pertanto aperte dal 3 al 18 luglio.

Orari di apertura della mostra presso la Biblioteca Braidense (Milano, Via Brera 28)
Opening Hours
da lunedì a venerdì 9.30 – 13.30
Monday to Friday from 9.30 am to 1.30 pm
Nei giorni 7-8-9 luglio 9.30 – 18
from 7th to 9th July 9.30 am to 6 pm
Ingresso/Admission 
Ingresso gratuito/Free admission

Milano ospiterà dal 5 al 9 luglio 2014, presso il Centro Congressi di Fiera Milano City, il “9° FENS Forum of Neuroscience”, annuale congresso della Federazione Europea delle Neuroscienze, a cui si prevede la partecipazione di oltre 5000 ricercatori da tutto il mondo. Quale attività culturale collaterale a questo importante forum, Regione Lombardia in collaborazione con alcune delle più importanti istituzioni culturali della città ha promosso l’organizzazione della mostra SMILING MIND: vagando attraverso il sorriso della mente che ripercorre alcuni momenti della storia della caricatura e della sua stretta relazione con la contemporanea ricerca scientifica, tra XVI e XX secolo. La caricatura ha svolto un ruolo importante non solo nella storia dell’arte, ma anche nella scienza: i neuro-scienziati la studiarono per meglio comprendere i rapporti tra mente e comico, fra espressione corporea esagerata e percezione potenziante alcune facoltà mentali, come l’attenzione e la memoria.
La mostra è ospitata in quattro sedi storiche della cultura umanistica e scientifica milanese – Biblioteca e Pinacoteca Ambrosiana, Civica Raccolta delle stampe “Achille Bertarelli”Biblioteca Nazionale BraidenseIstituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere – e realizzata con materiali provenienti dalle collezioni delle stesse istituzioni e alcune opere della Biblioteca Comunale Sormani, del Centro Apice dell’Università degli Studi di Milano e di collezionisti privati. Dai disegni grotteschi e studi di fisiognomica di scuola leonardesca – esposti nella sala Federiciana dell’Ambrosiana – alle stampe popolari sei-settecentesche presso il Castello Sforzesco; dagli atlanti anatomici e opere scientifiche settecenteschi provenienti dal fondo Haller alla Biblioteca Braidense, presso il Palazzo di Brera, fino a opere scientifiche inedite presentate per il premio Fossati, destinato a studi di frenologia, anatomia, fisiologia e patologia del sistema nervoso centrale e periferico, all’Istituto Lombardo di via Borgonuovo. Il percorso si chiude, nella stessa sede, anche con una selezione di periodici satirici, tra Otto e Novecento, che mostrano come alcuni caratteri del pensiero scientifico, siano ormai stati assunti a elementi di pura comunicazione visuale.
La mostra SMILING MIND permetterà di scoprire un aspetto poco noto della storia dell’arte e della scienza e di visitare alcuni dei più significativi luoghi di cultura del centro di Milano. L’opportunità di visitare la mostra è offerta non solo ai congressisti del FENS Forum, ma a tutti coloro che vorranno approfittare di questa occasione per un affascinante percorso nella cultura di Milano e nella storia del libro e della stampa.

 

Il tema della Biblioteca Nazionale Braidense XVIII Secolo/XVIII Century
I materiali esposti nella Sala Teresiana della Biblioteca Nazionale Braidense documentano l’evoluzione della neurologia del XVIII secolo, a partire dalla metà del Seicento con le opere di Thomas Willis. I libri provengono dal Fondo Haller, uno dei principali della dotazione originaria della Biblioteca.
Tutti gli aspetti neurologici sono affrontati: l’anatomia con gli stupendi atlanti anatomici olandesi, la fisiologia con le opere di Haller, la patologia con i volumi di Giovanni Battista Morgagni e le opere specialistiche di Domenico Cotugno. Non mancano volumi di ambito naturalistico. L’esposizione comprende anche una sezione dedicata alla vita e alle opere di Haller, nonché temi come la fisionomica e la caricatura, che introducono gli sviluppi del successivo secolo XIX.
La relazione fra anatomia e fisiologia permise di studiare l’espressione del corpo in relazione ai movimenti dei muscoli e alle loro contrazioni, aspetti allora sperimentati anche nelle arti visuali: dagli studi fisiognomici di Charles Le Brun agli interessi di William Hogarth per la caricatura.

The materials exposed in the Sala Teresiana of the Biblioteca Nazionale Braidense document the evolution of the 18th century Neurology from the middle of the 17th century with the works of Thomas Willis. Books are coming from Haller Fund, one of the main funds of the original books supplied of the Library. All the neurological aspects are covered: anatomy with the superb Dutch anatomical atlases, physiology with the works of Haller, pathology with the volumes of Giovanni Battista Morgagni and specialized works of Domenico Cotugno. Books about the naturalistic field

Per ulteriori informazioni: 


Tiziana Porro
Ufficio Comunicazione
Biblioteca Nazionale Braidense
Via Brera 28 20121 – Milano
Tel. 02 86460907 interno 536
www.braidense.it
Mediateca Santa Teresa
Via Moscova 28 – 20121 Milano
Tel. 02 366159
www.mediabrera.it

Categories: Cultura