Il Signor Dominici, di Vercelli, facendo riferimento al nostro articolo “ I motivi dell’italica debacle turistica” pur concordando con le nostre valutazioni, ci chiede se esista in Italia qualche istituto che prepari i giovani alle molteplici attività inerenti il turismo.
Bella domanda! Scuole di preparazione ve ne sono, a cominciare dalla “European School of Economics (Roma, Milano, Firenze) per corsi di Laurea in “Menagement del Turismo” e agli Istituti Professionali per il Diploma di Tecnico dei Servizi Turistici. Vi sono inoltre vari Istituti per la qualificazione del personale alberghiero.
Non mancano quindi in Italia le scuole per insegnare ai giovani che intendano prepararsi a lavorare nel settore turistico, ma non sappiamo quanto vengano frequentate e quali risultati pratici siano conseguenti. La nostra esperienza di cronisti nella branca turistica ci porta ad affermare che normalmente la preparazione in merito nell’ambito alberghiero è eccellente nel settore di alto livello, buona in quello medio e sufficiente nelle ex pensioni (ora hotel a una stella). Dove però la troviamo purtroppo carente, a parte alcune encomiabili eccezioni, è nei restanti settori ricettivi, di norma gestiti da persone, frequentemente volonterose, ma a volte prive di una preparazione specifica. Analogo il settore della ristorazione, dove il livello del vitto è normalmente buono, ma nelle trattorie familiari l’accoglienza del cliente spesso è aleatoria. Diversa è la situazione nelle branche svaghi, divertimenti e sport, che è alla pari di quella delle altre nazioni a vocazione turistica. La situazione presenta gravi carenze nel settore artistico-culturale dove si verificano troppo frequentemente casi di trascuratezza nei confronti dei molteplici tesori che fanno dell’Italia un immenso Museo. Ed è qui che troviamo le lacune più vistose. Personale impreparato, trascuratezza e carenze di presentazione, indifferenza di coloro che dovrebbero tutelare l’immane tesoro che il Mondo c’invidia e che vorrebbe visitare.
Noi speriamo vivamente che il ritorno del Dicastero del Turismo sia in grado di ridurre drasticamente le lacune e auguriamo al Neo Ministro buon lavoro.

Roberto, Luciana e Umberto Granati
Redazione.edivega@libero.it Takinokan@alice.it
Tel. Redazione: 045/5700039 – Fax. 045/8103648

Categories: Viaggi e turismo