É stato pubblicato il volume "MANUALE SULLE CURE PALLIATIVE per il medico di famiglia e gli operatori sanitari che si dedicano alle cure palliative" di Giovanni B. D´Errico e Vanna M. Valori, edito da Edicare Publishing.

Il libro, rivolto principalmente ai medici di medicina generale che hanno l´occasione e la necessità di confrontarsi con i malati nella fase terminale di una malattia cronica evolutiva e con i loro familiari, contribuisce a rafforzare la consapevolezza che un periodo significativamente esteso delle cure palliative può ottenere un´adeguata risposta proprio dalla medicina generale e dai servizi territoriali, consentendo di assistere i malati nel loro ambiente familiare e con i ritmi a loro più favorevoli. Nella pubblicazione sarà infatti possibile trovare, ben organizzati, i contenuti più importanti delle cure palliative: coloro che si avvicinano alle cure palliative non da specialista, ma da medico o da operatore, potranno reperire in questo testo preziose indicazioni e precisi suggerimenti per rispondere efficacemente ai bisogni dei malati in fase terminale e delle loro famiglie. L´elevato numero degli autori rappresenta in maniera convincente la multidisciplinarità delle cure palliative e la necessità che esse si arricchiscano di competenze, di conoscenze, di attitudini solo apparentemente eccentriche, ma, in realtà, assolutamente funzionali alla complessità dell´assistenza e dell´accompagnamento di questi malati e delle loro famiglie, le cui necessità sono ben più estese del buon controllo dei sintomi o di una buona igiene personale, poiché si trovano ad affrontare la dimensione esistenziale e più ampiamente sociale del vivere e – necessariamente – del morire ( Dalla prefazione del Prof. G. Zaninetta – Past President SICP).

La medicina che si occupa di cure palliative, dopo un percorso culturale di anni è in una fase di grandi fermenti per le trasformazioni inerenti l´assistenza sanitaria. Ormai sembra evidente che il modello organizzativo più adeguato è quello che vede la struttura sanitaria ruotare con tutte le sue risorse umane e tecnologiche intorno al malato e alla sua famiglia. Questo modello considera fondamentale l´integrazione e la collaborazione delle strutture ospedaliere e della medicina del territorio in cui il medico di medicina generale riveste un ruolo centrale.

Oggi parlare di cure palliative a casa o in ospedale non significa parlare di modalità assistenziali alternative, ma di una continuità di cura che prevede risposte specifiche ai particolari bisogni della persona, pertanto sarebbe auspicabile che le varie modalità assistenziali potessero essere in un rapporto di stretta collaborazione. In Italia le cure palliative con la nuova normative approvata nel marzo di quest´anno sono assicurate con un livello uniforme di assistenza per garantire a tutti i cittadini un diritto fondamentale a tutela della dignità umana.