LA DIETA ALCALINA: anche attori e attrici la fanno

A Hollywood la seguono i divi e non solo. Finalmente diventa divulgativo questo messaggio che indica il modo di vivere in salute.

alca1

Questa mattina di settembre (18 settembre) al supermercato mi hanno regalato un giornalino dove lo chef Pietro Leemann consiglia come e perché evitare impennate di acidità nel corpo che si manifesta con digestione difficoltosa, gonfiori e dolori articolari.  I giusti abbinamenti sono PROTEINE CON VERDURE OPPURE CARBOIDRATI CON VERDURE.

Gira e rigira ricadiamo nella dieta mediterranea ricca di frutta e verdura.

Ma vediamo esempi concreti. Per essere in piena salute il nostro corpo deve mantenere un grado di acidità ( pH 7,1-7,5) in una scala da 0 a 14.

alca2 alca3

Quando il pH è acido il corpo perde minerali come il calcio e magnesio che prende dalle ossa per tamponare. Quando il pH è basso cioè acido aumentano gli scarti (radicali liberi) delle reazioni biochimiche e fanno insorgere infiammazioni in vari organi del corpo. Come si misura? Immergendo una cartina di tornasole nell’urina meglio dopo le 15,30 del pomeriggio quando deve essere assolutamente alcalino.

( Le cartine si comperano in farmacia)

Nella vita attuale sia per l’alimentazione troppo proteica sia per lo stress di questo momento confuso a livello mondiale il pH del corpo tende ad una maggiore acidità.

Eppure senza estremismi equilibrare il piatto ed è facile.

Si a frutta, verdura, pesce, poca carne. Si ai legumi. Si a olio ma extravergine d’oliva. Attenzione a carne in particolare la carne rossa e la carne di pollo che provenga da allevamenti intensivi.

Anche per chi mangia fuori casa è facile comporsi il piatto armonioso e ricordare che si mangia per vivere e non vivere per mangiare e cedere a tutte le tentazioni.

Per vincere il nervosismo dell’ambiente di lavoro meglio un pasto frugale e una passeggiata nella nostra bellissima e piccola Italia dove è facile trovare cose interessanti a portata di mano. Musei, mercatini, passeggiate in riva al mare, in riva ad un fiume, in un viale. Mai chiudersi in casa. Si parlare con la gente, confrontarsi. Inoltre la luce fissa la vitamina D.

Il sangue a giusto pH dispone di calcio e magnesio per far funzionare organi e ghiandole come ad esempio la tiroide.

Al contrario nel corpo si innescano processi infiammatori. Il nostro sistema immunitario entra in super attività con reazioni croniche che aprono la strada a malattie degenerative.

Una nota per il pomodoro che, anche se è un vegetale, rappresenta una eccezione, perché tende ad aumentare l’acidità degli alimenti e va consumato con moderazione.

Un giorno la settimana mangiare poco

per dare la possibilità al corpo di riposare dallo stress dovuto a troppo abbondante alimentazione e ripulirsi.

Un esempio?

Colazione un the verde, tre biscotti, un vasetto di yogurt intero

Spuntino due-tre prugne

Pranzo insalata di carote cotte o crude con olio, origano e limone 100 grammi di minestra di farro

Spuntino una banana

Cena zucca o cipolle, un po’ di carne bianca ai ferri, una o due patate lesse fredde.

……e il corpo tutto, cervello compreso ringraziano

alca4

Luisa Poluzzi         farmacistarisponde@gmail.com

Categories: Salute e benessere