influenza

PREVENZIONE DELL’INFLUENZA INVERNALE

Tra la fine del mese di ottobre e fino ai primi del mese di dicembre, è raccomandata la vaccinazione anti influenzale annuale specialmente per le donne in gravidanza, nei bambini dopo i 6 mesi e dopo i 65 anni, nei soggetti con un precario stato di salute  in particolare in persone con malattie del sistema immunitario, in coloro che soffrono di diabete, broncopatia, problemi cardio-vascolari, ai viaggiatori e a tutti coloro che frequentano o lavorano in ambienti affollati.

La vaccinazione permette di ridurre la probabilità di ammalarsi , di contagiare altri individui e quindi di limitare la diffusione della malattia stessa, permette inoltre di ridurre la sintomatologia qualora si contragga l’influenza.

Il vaccino è tuttavia sconsigliato ai neonati, a meno che non soffrano di gravi malattie; a coloro che sono allergici alle proteine dell’uovo o ad altri componenti del vaccino stesso; a chi ha sofferto, durante precedenti somministrazioni vaccinali, di gravi manifestazioni allergiche.

Per chi sceglie di non vaccinarsi ma desidera avere comunque uno scudo nella prevenzione delle sindromi influenzali e parainfluenzali può utilizzare farmaci omeopatici di dimostrata efficacia, senza effetti collaterali, con risultati sovrapponibili a quelli del vaccino convenzionale e utilizzabili anche dai soggetti allergici.

Alcuni esempi fra i rimedi disponibili per la prevenzione e cura dell’influenza, consigliati sia per i bambini, che per gli adulti e negli anziani, sono:

  • OMEOGRIPHI. Nella prevenzione si utilizza 1 tubo dose alla settimana per 6 settimane. Far sciogliere i granuli del tubo dose sotto la lingua. Si sospende per 1 mese e si può riprendere alla medesima posologia per altre 6 settimane, in modo da coprire tutto il periodo dell’epidemia influenzale.

Per stimolare il sistema immunitario in senso aspecifico è utile associare CITOMIX 3 granuli mattina e sera.

Come cura, qualora si sia manifestata la patologia, si assumerà: 1 tubo dose di Omeogriphi 3 volte al giorno e 10 granuli 2 volte al giorno di Citomix, sino alla risoluzione dei sintomi influenzali.

Nei bambini al di sotto dei 6 anni, il dosaggio si riduce della metà in funzione dell’età e del peso.

  • INFLUEL e ECHINACEA 400 PLUS. Come prevenzione si assume un flaconcino di Influel 1 volta a settimana, per esempio il lunedi, e Echinacea 400 Plus il giovedi, lontano dai pasti.. In fase acuta si assume un flaconcino di Influel 2-3 volte al giorno e una fiala da bere, mattina e sera, fino alla scomparsa dei sintomi.

Nei bambini al di sotto dei 6 anni, il dosaggio si riduce della metà in funzione dell’età e del peso.

  • Come profilassi stagionale lasciar sciogliere sotto la lingua per circa un minuto il contenuto di 2 capsule o 50 gocce o 10 granuli 1 volta al giorno, lontano dai pasti. Nella cura della sindrome influenzale e delle malattie da raffreddamento si può utilizzare DEFEDRIL 1 compressa o 80-100 gocce, diluite in acqua, 3 volte al di’.

 Nei bambini al di sotto dei 6 anni, il dosaggio si riduce della metà in funzione dell’età e del peso.

  • MUCOZINUM 200 PLUS. In prevenzione si assume 1 capsula a settimana, per 12 settimane, facendo cadere il contenuto della capsula sotto la lingua e lasciandolo sciogliere. In fase acuta si assumono 2 capsule al giorno per 4 giorni.

Come già detto nei bambini al di sotto dei 6 anni, il dosaggio si riduce della metà in funzione dell’età e del peso.

 prof. dott. Patrizia Castellacci
patrisa7@hotmail.com

 

 

 

Tags: