ajaxmail
Un Sorriso Diverso alla Festa del Cinema di Roma ricordando Ettore Scola
Mettere in evidenza Sorrisi Diversi è la Mission di Tulipani di Seta nera che da anni, attraverso pellicole di grande suggestione, dedica momenti di riflessione  al mondo della Diversità. “Parlando di diversità, parliamo di come siamo” ha sostenuto Paola Tassone, ideatrice e organizzatrice dell’Evento svoltosi il 22 ottobre nello spazio Lounge durante l’XIa edizione della Festa di Roma.
Con la partecipazione di RAI Cinema, la presentazione della bravissima Metis De Meo e il saluto di Antonio Monda che ha presenziato alla matinèe esprimendo il suo gradimento per una Manifestazione che unisce il valore culturale a quello registico e la presenza dei critici storici del Sorriso: Paola Dei, Catello Masillo. Massimo Nardin, Franco Mariotti,  si sono alternati sul palcoscenico tre registi che, ciascuno a suo modo, hanno raccontato la diversità. Tutte le opere sono state precedute dal trailer e da una breve presentazione.
Daniele Vicari con Sole cuore amore, ha affrontato il tema del femminile e messe in evidenza tutt’e le difficoltà nelle quali oggi spesso navigano le donne nella nostra cultura. A loro si chiede di essere mogli, madri, amanti, lavoratrici. “Il film è dedicato a mia sorella- ci dice il cineasta- che da sempre si occupa della nostra famiglia con grande dedizione”. Realizzare il film è stato come reinventare i ruoli della donna dopo aver raccontato per molto tempo il maschile. È presente l’attrice Eva Grieco che nel film è la sorella di Isabella Ragonese, la protagonista.
Parlando di diversi non poteva mancare un ricordo ad uno dei di più grandi registi del nostro secolo: Ettore Scola a cui il Centro Studi di Psicologia dell’Arte e Psicoterapie Espressive con la partecipazione di Enti, Istituzioni, critici, accademici, attori e registi fra cui AGIScuola, ANICA, CONSCom,  ha dedicato il testo: Lo specchio dipinto. Ettore Scola e dintorni a cura di Paola Dei e la prefazione di N. Borrelli. Il grande cineasta ha saputo raccontare la diversità in maniera ironica e profonda senza mai lasciar intravedere giudizi o critiche e senza trascurare di suscitare domande e sentimenti che ancora oggi scaturiscono dalla visione delle sue pellicole.
A seguire Mirko Pincelli che ha presentato: The habit of beauty I nostri passi. Una elaborazione di lutto che mette in evidenza i diversi modi di affrontare la perdita e che trova il suo riscatto nella scoperta di un talento fornendogli un sostanzioso aiuto per decollare nel mondo della fotografia. Fare lezioni ai carcerati da parte di un padre che ha perduto il figlio, porta in questo modo a frutti inaspettati.
È poi la volta di Fabrizio Maria Cortese con il film: Ho amici in Paradiso, una deliziosa commedia ambientata in Puglia. Partecipa anche Don Pino, che gestisce una sorta di Casa Famiglia e ci racconta che l’idea che ha fatto da scintilla è stata una frase: “Non immaginavo che… Non immaginavo che…. Ma questo è un bel posto, è un angolo di Paradiso”.
La deliziosa attrice down protagonista del film, Daniela Cotogni, che nel film interpreta Carolina e vive una bellissima storia d’amore.
Prende poi la parola Vittorio Corsini di ENS (Ente Nazionale Sordi) attraverso il linguaggio dei segni (LIS), esprime la sua gioia nel far parte della manifestazione e ringrazia Paola Tassone e l’attrice del Corto di cui la Tassone è regista, dedicato al mondo dei sordi ed alla volontà di eliminare le barriere che ostacolano loro la visione dei film, semplicemente avendo cura di utilizzare i sottotitoli.
La matinèe SI conclude con un appuntamento ad aprile per il Consueto Festival Internazionale dei Corti Tulipani di Seta Nera..
Paola Dei
Tags:
Categories: Eventi