Ancora notizie sul Canada.

Il Canada, quest’anno festeggia i 150 anni della Costituzione della Confederazione. Lo Stato federale è nato nel 1867,  nell’ambito della Monarchia Costituzionale Britannica, il cui capo di Stato è ora la Regina Elisabetta II.

Il nostro viaggio in questo immenso territorio continua .  Due sono le ferrovie che collegano l’est con l’ovest del Paese:  la Canadian National Railway (CNR) che attraversa tutto il Canada, da Halifax fino a Vancouver  e  la Canadian Pacific Railway (CPR)  che inizia a Montreal e arriva fino a Vancouver.  La prima  si spinge anche negli Usa, fino al Golfo del Messico ed è stata privatizzata , dopo varie discussioni, tra il 1993 e il 1994.   C’è una storica rivalità tra queste ferrovie, che mirano a incrementare gli spostamenti in  un Paese cosi esteso. Esse permettono soprattutto il trasporto delle merci, nel 1800 servivano soprattutto per i cacciatori di pellicce e di oro. Ora facilitano anche  il turismo.  Salendo sulle carrozze di questi treni sembra di iniziare un’avventura poiché s’incontrano luoghi incontaminati, si vedono laghi immensi, grandi estensioni coltivate a cereali e colza,  grandi centrali idroelettriche e termoelettriche, poi improvvisamente appaiono all’orizzonte le famose Montagne Rocciose, non elevate come le Alpi, ma dotate di cime frastagliate, somiglianti a castelli. Le cime  prendono il nome da ciò che, con la fantasia,si può immaginare, guardando la forma: castelli, fortezze, parti del corpo umano. A volte hanno il nome di personaggi famosi. .Le  cascate, numerosissime, soprattutto nel periodo di scioglimento delle nevi, prendono il nome degli animali del posto. Le acque  s’insinuano nelle rocce e le modellano creando le forme di animali selvaggi.  Consideriamo ora le coste: a est, sull’Oceano Atlantico, si alternano litorali scoscesi e territori piatti ed erbosi. Il mare ha per molto tempo attirato i coloni della Nuova Scozia e di Terranova, generando un popolo vigoroso di pescatori che fornisce  alle regioni interne una notevole quantità di aringhe,crostacei e merluzzi. A ovest il litorale è scosceso e umido. Sterminate foreste ricoprono i versanti delle colline ,come avevo già detto precedentemente. I bracci di mare penetrano profondamente nell’interno delle catene montuose  costituendo una via marittima, nota come Passaggio Interno, da Seattle, negli Usa, fino a Victoria, Vancouver, Prince Rupert e poi in Alaska. In Canada non ci sono solo i santuari  della natura, ma anche grandi metropoli con skyline da fare invidia a New York.  La capitale, Ottawa, è una splendida città , sorta alla confluenza dei fiumi Ottawa, Gatineau, Rideau.  L’incontro di queste vie d’acqua è un luogo molto suggestivo, vi sono giochi d’acqua e cascate che , d’inverno , ghiacciano. Il Rideau è , in effetti, un canale che unisce la capitale alla provincia dell’Ontario, la più popolata del Canada . Questo canale diventa una pista di pattinaggio d’inverno, e rende ancora più suggestivo il centro storico e la periferia della metropoli. Famoso è il Museo della civilizzazione, dove sono presenti reperti delle antiche tribù indiane e della storia canadese prima dell’arrivo degli europei.  I Musei della civilizzazione sono  localizzati   in molte città canadesi, a testimonianza che questa regione era abitata, moltissimi secoli fa, da popolazioni di origine asiatica e dai vichinghi, provenienti dal nord-Europa.

 Il Canada è il solo Paese straniero che i cittadini degli Usa possono facilmente visitare senza dover viaggiare per mare o incontrare difficoltà linguistiche. Per loro è  un po’ come stare a casa. Anche se la natura è molto diversa, e questo immenso Paese lancia la sfida al mondo intero: ha un’economia tra le più forti, città modernissime con un’alta tecnologia,  ma ha anche un territorio selvaggio, d’incomparabile bellezza, dai Grandi Laghi alle Cascate del Niagara, dalle Montagne Rocciose alle sconfinate praterie. E molti turisti inglesi si muovono, da Natale a marzo, dalla Gran Bretagna, per andare a sciare nelle grandi piste delle Montagne Rocciose.     

Gabriella Capone

skyline Toronto, con la Torre

 

Tags: