Le Ricette di Osetta

Pasta di riso speziata con cicoria e ceci

Ingredienti

160 g di pasta corta di riso integrale o

     pasta integrale 

300 g di cicoria

1 cipolla

140 g di ceci cotti (1 piccola scatola)

1 spicchio di aglio

2 cucchiaini di coriandolo

1 cucchiaio di cumino

1 piccolo peperoncino secco (facoltativo)

1 cucchiaio di curcuma in polvere

½ cucchiaio di curry in polvere

2 cucchiai di olio di oliva

Sale e pepe nero

Procedimento

Lavate e mondate la cicoria eliminando le foglie rovinate e la parte finale dei gambi e tagliate le foglie in pezzi di 2 cm.

 Tritate l’aglio finemente, pestate il coriandolo, il cumino e il peperoncino, poi  fateli tostare a fuoco basso in una pentola grande con fondo spesso insieme ad un cucchiaio di olio, per un paio di minuti. Togliete la pentola dal fuoco e lasciate raffreddare un pochino prima di aggiungere la cicoria, un bicchiere di acqua e un pizzico di sale. Coprite e cuocete la cicoria per 10 – 15 minuti, ma la cottura dipende dal tipo di cicoria usata, dovrà essere cotta ma soda. Girate un paio di volte e aggiungete più acqua, se servisse.

 Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua bollente e salata. Affettate la cipolla e soffriggetela con un cucchiaio di olio per 5 minuti in una casseruola o un saltapasta, unite la curcuma,  il curry, un po’ di pepe ed i ceci, scolati e ben sciacquati;  fate cuocere girando ancora per un paio di minuti.

 Scolate la pasta al dente e versatela nella casseruola con le cipolle insieme ad un mezzo mestolino (50 ml) di acqua di cottura. Girate bene fino a quando la pasta prenderà il colore delle spezie, aggiungete la cicoria scolata e, se volete, un po’ di olio. Lasciate insaporire per un minuto a fuoco moderato e servite caldo o tiepido.

 

Note

La curcuma è un ottimo antinfiammatorio, un noto rimedio contro le artriti, le artrosi e le infiammazioni muscolari. È sul fegato che la curcumina, la sostanza attiva nella spezia, esercita una forte azione disintossicante, depurandolo da eccessi e scorie accumulate nel tempo e rinforza le difese immunitarie, grazie alla sua attività immunostimolante. La piperina del pepe nero amplifica l’azione della curcumina.
Fate attenzione con la curcuma perché macchia molte cose con cui entra in contatto. Comunque, le macchie tendono a scomparire dopo un paio di giorni nel luce.

Per quanto riguarda il curry, vale la pena cercarne uno di buona qualità. Le marche inglesi e indiane hanno varianti diverse secondo la quantità di peperoncino contenuta. Scegliete uno ‘Mild’ (non-piccante) piuttosto di ‘Hot’ (piccantissimo). E più versatile ed il peperoncino si può sempre aggiungere separatamente.

 

Mail: ricettediosetta@gmail.com

Categories: Nutrigenomica