Le Ricette di Osetta

 

Insalata di riso integrale agli asparagi

Ingredienti

160 g di riso integrale o una miscela

    di riso integrale e selvatico

400 g di asparagi verdi

1 scalogno (30 g)

1 limone

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

6 fiori di zucca

20 g di gherigli di noce

Sale e pepe nero

Procedimento

Lessate il riso in abbondante acqua salata per 30 – 60 minuti secondo le istruzioni sul pacco. Scolatelo bene e versatelo in una ciotola capiente e lasciatelo raffreddare.

 Nel frattempo lavate gli asparagi sotto l’acqua corrente, quindi puliteli staccando la parte bianca fibrosa del gambo con le mani, nel punto in cui si spezza. Tagliate le punte e tenetele da parte, intanto lessate i gambi in acqua bollente salata per 5 minuti quindi unite anche le punte e fate cuocere per altri 3 – 4 minuti. Quando risulteranno cotti, scolateli e trasferirteli in una ciotola capiente con acqua molto fredda per un paio di minuti, questo processo fermerà immediatamente la cottura. Tagliate i gambi degli asparagi a pezzettini di un centimetro circa e lasciate da parte le punte per decorare il piatto.

 Tritate finemente lo scalogno e aggiungete due cucchiai di succo di limone, olio, ¼ di cucchiaino di sale e una presa di pepe (meglio se macinato al momento); quindi in un bicchiere emulsionate la salsa con una forchetta. Lavate e asciugate delicatamente i fiori di zucca, staccate il gambo, privateli dei pistilli e di sepali esterni e tagliateli a striscioline sottili.

Quando il riso si sarà raffreddato, aggiungete i pezzetti di asparagi, due terzi dei fiori di zucca, la salsa, mescolate e aggiustate di sale. Servite l’insalata di riso in piatti individuali e guarnite ogni porzione con le punte di asparagi, i fiori di zucca e le noci tritate grossolanamente.

 

Note

Molti di noi scelgono di consumare pane, pasta e cereali raffinati, ed evitano gli elementi ricchi di minerali che ci proteggono, come semi, frutta secca e farine integrali. L’uomo, oggi, soffre di una forte carenza di minerali e il nostro fabbisogno quotidiano è in aumento a causa degli antinutrienti presenti nelle dieta moderna che competono con i minerali essenziali, l’aria e l’acqua inquinati. Inoltre i pesticidi utilizzati causano nell’organismo con l’età, un accumulo di minerali tossici come il piombo. Un consumo di cibi integrali aiuta il corpo a disintossicarsi, al contrario dei prodotti raffinati che hanno perso un’alta percentuale di minerali. Per esempio il riso con la raffinazione, perde 89% dello zinco, 86% del cromo e 75% del manganese e nella farina bianca di frumento, rimane solo il 15% del magnesio, 22% dello zinco e 23% del potassio.

Quindi, quando potete, privilegiate gli alimenti non raffinate e mangiate sano! 

 

Mail: ricettediosetta@gmail.com

Categories: Nutrigenomica