Le Ricette di Osetta

Insalata greca di quinoa rossa, feta e rucola

 

Ingredienti

100 g di quinoa rossa

70 g di feta greca

50 g di rucola

1 cipolotto o ½ cipolla di Tropea

1 cetriolo piccolo (150 g)

75 pomodorini

25 g di olive Kalamate o taggiasche

     snocciolate

Salsina

3 cucchiai di succo di limone

1 cucchiaio di aceto di vino rosso

3 cucchiai di olio di oliva extravergine

Sale e pepe

 

 

Procedimento

Sciacquate bene la quinoa sotto l’acqua corrente all’interno di un colino, poi cuocetela in una pentola antiaderente con 200 ml di acqua bollente leggermente salata. Portate a bollore, quindi abbasate il fuoco al minimo, coprite la pentola e lasciatela cuocere per circa 15 minuti fino a quando l’acqua sarà assorbita e la quinoa sarà tenera. Spegnete e fate la quinoa riposare, sempre coperta, per altri 10 -15 minuti fino a quando la quinoa sarà asciutta.

Quando la quinoa sarà pronta, trasferitela in un’insalatiera o ciottola larga, sgranate i chicchi con una forchetta e lasciatela intiepidire per un quarto d´ora circa, fino a quando sarà tiepida.

Nel frattempo pelate il cetriolo, togliete i semi e tagliatelo a cubetti. Affettate il cipolotto / la cipolla finemente, tagliate i pomodorini a metà o a quarti secondo la grandezza.

Preparate la salsina mescolando il succo di limone con l´olio, l´aceto, sale e pepe.

Unite la feta sbriciolata e le verdure, tranne la rucola, alla quinoa, condite con la salsina e miscolate bene. Coprite l´insalata e tenetela nel frigo per almeno un mezz´ora. Prima di portare l´insalata al tavolo aggiungiete la rucola tagliata grossolanamente, aggiustate da sale, pepe ed olio se necessario e servite.

Il piatto puo essere preparato in anticipo e tenuto nel frigorifero fino ad 8 ore prima di servire, sempre aggiungiendo la rucola all´ultimo momento per non farla appasire.

 

Note

La quinoa è una delle piante con più proprietà nutritive al mondo e, non essendo un cereale, è indicata nella dieta di persone con celiachia. Avendo un alto contenuto di sali minerali, di vitamine  e di aminoacidi, ha molteplici benefici sulla salute umana, fra i più importanti: ha la capacità di abbassare il colesterolo ‘cattivo’ LDL, contribuisce alla metabollizzazione dell’insulina, combatte l’anemia, ed i suoi flavonoidi hanno proprietà antinfiammatori, in fine essendo ricca di fibre favorisce la digestione.

 

 

E-mail: ricettediosetta@gmail.com

Instagram: @ricettediosetta

 

Categories: Nutrigenomica