La cristalloterapia è una tecnica che porta armonia, equilibrio e benessere tramite l’utilizzo di cristalli. I cristalli inviano informazioni al nostro campo energetico, rilasciando vibrazioni che attraversano l’organismo e rendono possibile la comunicazione tra le cellule. I benefici di tale tecnica si riscontrano a livello fisico, psicologico, mentale, energetico e spirituale.
Ogni pietra possiede delle proprie caratteristiche che influenzano il suo schema energetico e di conseguenza le informazioni che invia all’individuo; ogni pietra, infatti, possiede una propria struttura cristallina, composizione chimica, classe minerale, ciclo litogenetico e colore che la rendono unica.
Come scegliere il cristallo giusto? Ci sono diversi metodi, ma il migliore è l’intuito: solitamente ci si sente attratti da un cristallo in particolare, come se ci chiamasse… ebbene, è proprio quello di cui abbiamo maggiormente bisogno e che ci apporterà notevoli benefici! Un altro metodo valido di scelta, invece, consiste nell’analizzare le proprietà della pietra e, sulla base delle informazioni riguardanti i benefici che apporta, sceglierla.
Andiamo ora alla scoperta di tre bellissimi cristalli: l’ematite, il cristallo di rocca e l’ametista.
L’ematite è una pietra nera lucida, conosciuta ed utilizzata già nell’antico Egitto e a Babilonia. Nel medioevo era chiamata “pietra del sangue”, in quanto migliora l’assimilazione del ferro e stimola la produzione dei globuli rossi. Essa rafforza la gioia di vivere e la forza di volontà, rendendo consapevoli delle aspirazioni che aspettano di essere realizzate. Dona vitalità e dinamismo e stimola a prendersi cura del proprio benessere fisico. È infine utile come pietra protettiva che scherma da influenze esterne.
Il cristallo di rocca è trasparente ed incolore. I greci pensavano che fosse ghiaccio formatosi a bassa temperatura. Da sempre è stato considerato un cristallo che cacciava demoni e malattie e la famosa “sfera di cristallo” che vediamo nei film è composta proprio da questo minerale. Il cristallo di rocca è chiamato anche quarzo ialino e ha molte proprietà; a livello fisico è utile per le zone insensibili, rigide e fredde. Dà energia, attenua la febbre, i dolori e la nausea. Esso stimola le ghiandole, rinforza i nervi e riequilibra le funzioni del cervello. È utile per migliorare la capacità di comprendere gli altri, restando centrati su sé stessi; stimola a superare i propri limiti mentali ed a conoscersi, anche attraverso l’emersione di ricordi inconsci e di facoltà che si credevano perdute.
L’ametista appartiene alla famiglia dei quarzi e il suo colore varia dal viola intenso al violetto. Il suo nome deriva dal greco a-methystos, che significa “che non può essere ubriacato”, in quanto era già conosciuta la sua proprietà di rendere la mente lucida. Essa infatti è ottima in caso di stato di alterazione mentale, meccanismi incontrollati e manie, donando lucidità e consapevolezza. Aiuta ad affrontare e rielaborare situazioni spiacevoli e momenti di angoscia che generano stati d’animo negativi. Inoltre favorisce il ricordo dei sogni in modo da rielaborarli e comprenderne il significato profondo: è una pietra fortemente introspettiva che porta a trovare la saggezza interiore. Stimola la consapevolezza spirituale, dona ispirazione ed intuizione. Dal punto di vista fisico aiuta in caso di tensioni, dolori, ferite, contusioni, gonfiori, emicranie e malattie riguardanti le vie respiratorie, la pelle, il colon ed il sistema nervoso.
I cristalli si possono utilizzare in diversi modi: indossandoli come bellissimi gioielli, ponendoli sopra determinati chakra, creando acque energizzate e lasciandoli negli ambienti.
Quando si acquista un cristallo, è bene lavarlo sotto acqua corrente per purificarlo: questo processo andrà ripetuto ogni volta che si vuole liberarlo dall’energia accumulata; ad esempio se rimane molto tempo in un ambiente carico di negatività sarebbe bene lavarlo spesso.
Per acquistare un cristallo rivolgetevi a commercianti specializzati, che vi forniranno tutte le informazioni necessarie e potrete essere sicuri che i minerali siano di buona qualità.
 
Clara Passera
Categories: Salute e benessere