Intervista alla Psicologa dr.ssa Bona Castagnini e alla Counselor Monica Bosio

 

Il rapporto con un animale domestico colma carenze affettive profonde in realtà famigliari con disagi affettivi e più in generale in una società piena di tradimenti e inganni in tutti i settori dai più stretti familiari al marketing .

Invece l’animale ci ama sinceramente e intensamente a prescindere da tutto.

Gli animali sono i nostri psicologi a quattro zampe che percepiscono e assorbono la sofferenza di chi li circonda.

Lo percepiscono anche con l’olfatto e stanno più vicini quando il loro padrone sta soffrendo.

Gli attacchi di panico di cui soffrono gli umani vengono dall’attivazione del cervello rettiliano verso un nemico immaginario predatore. I cani aiutano a rassicurare.

Deve essere fatto un distinguo tra i cani e gatti di appartamento e quelli addetti alla guardia delle greggi, dei raccolti in agraria, dai San Bernardo ai cani antidroga.

In questo ultimo gruppo gli animali seguono maggiormente la loro natura, il loro fiuto sempre comunque con un grande affetto per l’Uomo.

Vi ricordate Argo il cane di Ulisse dell’Odissea?