Le Ricette di Osetta
Zuppa primaverile con pesto

Ingredienti

1 l brodo vegetale o di pollo
1 porro
2 carote piccole (75 g)
1 gambo di sedano piccolo
250 g di patate novelle piccole
100 g fagiolini
100 g di piselli freschi sgranati o piselli primavera surgelati e scongelati
2 pomodori maturi 
100 g punte di asparagi (facoltativo) 
75 g di spaghettini
50 g spinacini 
1 cucchiaio di olio EVO 
Sale e pepe 
3 cucchiai di pesto fresco confezionato o preparato da voi:

 

Pesto 

15 g di foglie fresche di basilico 
15 g di pinoli o pistacchi sgusciati naturali 
25 g di parmigiano grattugiato
½ spicchio di aglio 
3 cucchiai di olio EVO

 

Procedimento

Portate a bollore il brodo mentre preparate le verdure. Pelate le carote, mondate il sedano e il porro eliminando la parte verde scuro, quindi affettate tutto sottilmente. Spuntate i fagiolini e tagliateli in pezzi di 3 cm, tagliate i pomodori a cubetti e mettete da parte. Mettete l’olio a scaldare in una casseruola capiente dal fondo spesso a fuoco basso e soffriggete il porro, le carote e il sedano per 5 minuti. Tagliate le patate a metà o in quarti, aggiungetele nella casseruola con 750 ml di brodo. Alzate la fiamma per riportare il brodo a bollore e lasciate sobbollire per 8 minuti. Nel frattempo preparate il pesto: Mettete il basilico, pinoli/pistacchi, parmigiano e aglio in un frullatore con l’olio e frullate fino ad ottenere una crema. Aggiungete i fagiolini e i piselli, se freschi, alla zuppa e proseguite la cottura per altri 5 minuti. Unite i pomodori, le punte di asparagi, la pasta e i piselli primavera, se usate quelli. Continuate la cottura per 5 minuti o finché le verdure saranno appena cotte e la pasta al dente. Assaggiate e insaporite con sale e pepe, aggiungendo eventualmente altro brodo bollente per ottenere la consistenza desiderata. Spegnete il fuoco, incorporate anche gli spinacini alla zuppa e girate fino a quando si avvizziranno. Trasferite il tutto in una zuppiera, aggiungete metà del pesto, mescolate, e servite con l’altra metà del pesto versato sopra.

 

Note

Usate le verdure più tenere possibile per ridurre il tempo di cottura e mantenere il più possibile i nutrienti in esse contenute. Nella dieta occidentale ci sono sempre meno verdure ed ortaggi, malgrado il consiglio di tutti gli esperti di nutrizione e salute circa L’ importanza assoluta di mangiare vegetali di ogni genere, per una dieta sana e corretta, che consenta di rafforzare la salute del nostro organismo.

 

Mail: ricettediosetta@gmail.com
Instagram: @ricettediosetta
Categories: Nutrigenomica