Le Ricette di Osetta
Farinata di ceci

Ingredienti

100 g di farina di ceci
300 ml di acqua
1 ½ cucchiaio di olio di oliva delicato, più 1 cucchiaio per la teglia
½ cucchiaino di sale
1 rametto di rosmarino (facoltativo)
Pepe nero (macinato al momento)

 

Procedimento

Mettete la farina di ceci in una ciotola ed aggiungete l’acqua poco alla volta, mescolando bene con una frusta, finché il composto non risulterà molto liquido e privo di grumi. Unite l’olio ed il sale, mescolate, poi aggiungete il rametto di rosmarino, se lo usate, coprite e lasciate riposare a temperatura ambiente per almeno un’ora e fino a 10 ore. Scaldate il forno a 250°, schiumate l’impasto e quando il forno avrà raggiunto la temperatura, ungete una teglia antiaderente di 24 cm con i bordi bassi utilizzando l’olio rimasto e versate l’impasto. Potrete cospargere con qualche foglia di rosmarino. Fate cuocere per circa 20 minuti, fino a quando si sarà formata una crosticina dorata in superficie. Sfornate la cecina, spolveratela con una macinata di pepe e servitela ben calda.

 

Note

La farinata di ceci, un piatto tipico della Liguria dove è chiamata fainâ, è conosciuta con tanti altri nomi: cecina a Pisa, torta (di ceci) a Livorno, fainà a Genova dove ha la sua origine, ma anche fainè a Sassari, belécauda in Piemonte, socca e cade in Francia. Si tratta di un piatto molto antico, già conosciuto dai greci e dai romani, che lo usavano come un’alternativa al pane. Oggi può fare parte di antipasti, primi piatti o, servito con le verdure grigliate/al forno, può diventare un piatto unico. Contiene alti livelli di zinco, ferro e potassio ed è priva di glutine e lattosio. Dovrebbe essere consumato con moderazione dalle persone che seguono una dieta ipocalorica, essendo un cibo mediamente calorico con 160-170 calorie per 100 g (circa un quarto della preparazione della torta).

 

Mail: ricettediosetta@gmail.com
Instagram: @ricettediosetta
Facebook: Le Ricette di Osetta
Categories: Nutrigenomica