di Paola Dei

 

Grande serata di premiazione alla 75 Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, conclusa l’8 settembre  con un applauso che ha messo d’accordo pubblico e critica, salvo poi venire contesta per la presenza di Netflix, la piattaforma online che divulgherà il film di Alfonso Cuaron, oltre che nelle sale anche in streaming. Un premio meritatissimo per un film in bianco nero con riprese felliniane e paesaggi che evocano fantasmi e ricordi.
Il regista messicano Premio Oscar per Gravity, in conferenza stampa ha raccontato di aver realizzato il film in ricordo della sua tata Cleo e per le donne della sua vita, e non c’é dubbio che sia riuscito a raccontare il femminile con una rara sensibilità.
Cuaron riceve il Leone da Guillermo Del Toro, collega messicano che nel 2017 ha fatto incetta di Premi a Venezia e Los Angeles. Il trio messicano Cuaron, Del Toro, Inarritu, in questi anni ha portato i colori del Messico in tutto il mondo e, non a caso, sono gli stessi colori della bandiera italiana.
Il Leone d’argento è andato al Regista greco Yorgos Lanthimos, che ha fatto doppietta con il Premio alla miglior interpretazione femminile a Olivia Colman, indimenticabile regina Anna in quest’opera esilarante e al tempo stesso profonda e spietata.
Il Premio alla migliore interpretazione maschile é andato a Willelm Dafoe per At Eternity’s Gate di Julian  Schnabel dedicato a Van Gogh, mentre i fratelli Coen si sono aggiudicati il Premio per la migliore sceneggiatura con un’altra opera prodotta da Netflix. La statuetta è stata ritirata dall’attore Tim Blake Nelson. Ha fatto doppietta anche The Nightingale di Jennifer Kent.
Una edizione indimenticabile con film altrettanto indimenticabili dei quali presto sentiremo parlare nelle sale.
Ora molti dei film presenti si trasferiscono al Toronto Film Festival

Di seguito tutti i vincitori di Venezia 75

in Concorso i seguenti premi ufficiali:

  • Leone d’Oro per il Miglior Film: Roma di Alfonso Cuaron
  • Leone d’Argento Gran Premio della Giuria: La Favorita di Yorgos Lanthimos
  • Leone d’Argento per la Migliore Regia: Jacques Audiard per The Sisters Brothers
  • Coppa Volpi per la Migliore Interpretazione Maschile: Willem Dafoe per At Eternity’s Gate di Julian Schnabel
  • Coppa Volpi per la Migliore Interpretazione Femminile: Olivia Colman per La Favorita  di Yorgos Lanthimos
  • Miglior Sceneggiatura: Joel ed Ethan Coen per La Ballata di Buster Scruggs
  • Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente: Baykali Ganambarr per The Nightingale di Jennifer Kent
  • Premio Speciale della Giuria: The Nightingale di Jennifer Kent

La Giuria internazionale della sezione Orizzonti presieduta da Athina Tsangari assegna, senza possibilità di ex-aequo, i seguenti premi:

  • Premio Orizzonti per il Miglior Film: KrabenRahu (Manta Ray) di Phuttiphong Aroonpheng
  • Premio Orizzonti per la Miglior Regia: Emir Baigazin per Ozen
  • Premio Orizzonti per la Miglior Sceneggiatura: Jinpa di Pema Tseden
  • Premio Speciale della Giuria di Orizzonti: Anons di Mahmut Fazil Coşkun
  • Premio Orizzonti per il Miglior Cortometraggio: Kado di Aditya Ahmad
  • Premio Orizzonti per la Miglior Interpretazione Maschile: Kais Nashif per Tel Aviv on Fire
  • Premio Orizzonti per la Miglior Interpretazione Femminile: Natalya Kudryashova per The Man who Surprised Everyone

La Giuria internazionale del Premio Venezia Opera Prima presieduta da Ramin Bahrani assegna, senza possibilità di ex-aequo, tra tutte le opere prime di lungometraggio nelle diverse sezioni competitive della Mostra il Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis” e un premio di 100.000 USD, messi a disposizione da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis che sarà suddiviso in parti uguali tra il regista e il produttore:

  • The Day I Lost My Shadow di Soudade Kaadan

La Giuria internazionale del Venice Virtual Reality presieduta da Susanne Bier assegna i seguenti premi:

  • Miglior Film VR: Spheres di Eliza McNitt
  • Migliore Esperienza VR (per contenuto interattivo): Buddy VR di Chuck Chae
  • Migliore Storia VR (per contenuto lineare): L’Ile des Morts di Benjamin Nuel

La Giuria della sezione Venezia Classici presieduta da Salvatore Mereu assegna:

  • Premio Venezia Classici per il Miglior Film Restaurato: La Notte di San Lorenzo di Paolo e Vittorio Taviani
  • Premio Venezia Classici per il Miglior Documentario Sul Cinema: The Great Buster – a Celebration di Peter

 

Per vedere il video integrale della serata clicca qui

Categories: Premi e concorsi