Giornalisti nell’erba, migliaia di bambini e ragazzi dalla Sicilia alle Alpi, dal Tirreno all’Adriatico, con qualche corrispondente anche a Bruxelles e a Stoccolma.

Scrivono, girano, scattano, registrano, indagano con ogni mezzo possibile su questioni ambientali e si definiscono la più giovane e grande redazione Ambiente del mondo. Hanno dai 5 ai 21 anni e, dal 2006 ad oggi, sono circa 4000 ad aver partecipato al concorso nazionale e internazionale Giornalisti Nell’Erba. Quest’anno si sono occupati del “pianeta vivente”, tema scelto insieme all’Agenzia Spaziale Europea, partner del progetto. I loro lavori sono stati valutati dalla prestigiosa giuria composta di direttori, inviati, caporedattori di tante testate nazionali, tra cui Terra, e scienziati. ricercatori, esperti d’ambiente. Tutti i “pezzi” sono pubblicati sul sito dedicato al progetto (www.giornalistinellerba.org).

Il 27 maggio, alla Giornata Nazionale dei Giornalisti Nell’Erba, nella sede italiana dell’Agenzia Spaziale Europea a Frascati sono in programma molti appuntamenti:
1. Premiazioni delle categorie e sezioni del concorso.
2. Nomina dei “caporedattori” delle redazioni regionali
3. Nascita ufficiale della redazione centrale dei gNe nella Provincia di Roma
4. Presentazione della testata online Giornalisti Nell’Erba
5. Prima edizione del Premio dei gNe d’Italia ai grandi giornalisti
6. Presentazione delle ricerche d’avanguardia nel solare da parte delle tre università romane
7. Visite guidate all’Esa, attività ludico-didattiche sulla sostenibilità
Come già sanno alcuni gNe ed in particolare coloro che già hanno partecipato ai workshop al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia, stiamo realizzando un grande giornale con centinaia, migliaia di corrispondenti in tutta Italia e anche in Europa. Il 27, affidiamo le prime redini delle redazioni regionali a qualche gNe più grande. Tutti i giornalisti nell’erba appartengono alla redazione della loro regione e sono inviati e sollecitati ad inviare articoli, reportages, denunce, segnalazioni ai coordinatori o alla redazione centrale direttamente.
Il 27 sarà presentata ufficialmente anche la redazione centrale nella Provincia di Roma (progetto attuativo del piano locale giovani 2007.2009 dell’amministrazione provinciale di Roma approvato con delibera della giunta regionale Lazio n.172 del 20 marco 2009 e finanziato con fondi regionali a valere sul fondo nazionale per le politiche giovanili triennio 2007-2009). Un sogno bellissimo che oggi prende forma sul serio. Alla redazione centrale della Provincia di Roma, che farà da punto di coordinamento nazionale, torre di controllo della più giovane e grande redazione ambiente del mondo, appartengono al momento una ventina di ragazzi, innanzitutto giovani Giornalisti Nell’Erba delle sezioni dei più grandi che si sono distinti nel corso delle 5 edizioni del progetto ed altri ragazzi che, pur non avendo partecipato al concorso, hanno voluto aderire ed hanno dimostrato interesse e capacità nella comunicazione ambientale. Al loro fianco, oltre allo staff del Refuso che coordina il progetto, ci sono giornalisti professionisti, comunicatori ed esperti d’ambiente. La redazione centrale è una redazione a numero aperto come tutte le altre. Chiunque abbia voglia di imparare e cimentarsi nell’informazione sull’ambiente, ed abbia tra i 16 e i 35 anni, può contattarci.
Il 27 maggio all’Esa è in programma anche la prima edizione del Premio dei gNe d’Italia ai grandi giornalisti. Da settembre prenderà il via la seconda edizione e i gNe accreditati potranno votare gli articoli e le inchieste dei grandi del giornalismo.

Altro appuntamento, quello con i ricercatori delle tre università romane che presenteranno i loro progetti d’avanguardia mondiale in tema di fotovoltaico: Chose (università di Tor Vergata e Regione Lazio) per il fotovoltaico organico, e Med In Italy (università Roma Tre e La Sapienza) per casa a zero emissioni, che per la prima volta porta l’Italia alle olimpiadi del solare, il Solar Decathlon di Madrid 2012.

Accanto ad Ansa ed Esa, aderiscono alla manifestazione Ordine Nazionale dei Giornalisti e Federazione Nazionale della Stampa.
In occasione della cerimonia di premiazione e’ prevista la diretta streaming con le scuole partecipanti in tutta Italia, a cura di Esa-Esrin, che organizza inoltre gruppi di visite guidate e visual theatre per i ragazzi presenti.
La giornata del 27 maggio, dunque, si svilupperà intorno a tre nodi: cerimonie, presentazioni alla Big Hall; attività ludico-didattiche, punto ristoro bio, gazebo degli amici "sostenibili" di gNe alla Terrazza Degli Ulivi dell’Esa; visite guidate al virtual theatre ed altre scoperte sullo spazio a cura dell’Esa.