Le Ricette di Osetta

Grano saraceno con verdure arrostite

Ingredienti

150 g di carote piccole (4 – 5)
1 peperone rosso o giallo, piccolo (200 g)
1 cipolla rossa (100 g)
1 finocchio piccolo (300 g)
1 cucchiaio di olio EVO

 

Salsina

50 ml succo di arancia fresca
1 cucchiaino di semi di cumino
1 cucchiaio di zenzero grattugiato
1 cucchiaio di miele
1 spicchio di aglio schiacciato
¼ cucchiaino di sale
150 g di grano saraceno decorticato
1 cucchiaino di olio (per la tostatura)
300 ml brodo di verdura o acqua
1 cucchiaio di aceto di mele
1 cucchiaio di olio
30 g di rucola
Sale e pepe
20 – 25 g mandorle tostate

 

Procedimento

Preriscaldate il forno a 200°C. Sbucciate le carote e tagliatele verticalmente a metà e poi in pezzi di 7 cm circa. Tagliate il peperone a strisce di 1,5 x 3 cm, la cipolla e il finocchio a spicchi. Foderate una teglia grande con carta forno e disponetevi le verdure con un cucchiaio di olio, cuocete nel forno per 15 minuti.
Nel frattempo preparate la salsina con gli ingredienti indicati, in una ciotola e mescolate bene fino a quando il miele si sarà sciolto. Versatela sulle verdure e proseguite la cottura per altri 20 minuti, girandole dopo 10 minuti. Potete tostare le mandorle tagliate grossolanamente nel forno per qualche minuto, mettendole in un contenitore a parte, solo quando le verdure saranno quasi cotte.
Mentre le verdure cuociono portate a bollore il brodo o l’acqua salata per lessare il grano saraceno. Sciacquate il grano saraceno sotto l’acqua corrente e scolatelo con cura. Riscaldate un cucchiaino di olio in una pentola antiaderente a fuoco medio, aggiungete il grano saraceno e tostatatelo, mescolando, per 4 – 5 minuti. Versate il brodo o l’acqua salata e quando riprenderà a bollire abbassate la fiamma e lasciate cuocere con il coperchio a fuoco lento per 15 – 20 minuti, fino a quando l’acqua si sarà totalmente assorbita. Verificate la cottura dopo 15 minuti e aggiungete altra acqua se il cereale dovesse asciugarsi troppo, o nel caso opposto, togliete il coperchio e alzate leggermente la fiamma per far evaporare il liquido in eccesso.
In una ciotola media mescolate l’aceto, l’olio, la rucola con il grano saraceno e metà delle verdure arrostite. Regolate con sale e pepe, trasferite il tutto in un piatto di portata, distribuite le verdure rimaste e cospargete il piatto con le mandorle.

 

Note

Il grano saraceno è chiamato un pseudocereale perché non appartieni alla famiglia delle graminacee, e conseguentemente non contiene glutine, ma è un parente del rabarbaro. E un alimento meravigliosa e può sostituire il riso, la quinoa e il farro nelle insalate o essere servito caldo con le verdure, o con carne, come è da solito servito in Ucraina, dove è un alimento di base.
E indicato per gli sportivi, gli anziani e i bambini, perché fornisce vigore ed energia, in più è facile a digerire. Contiene una buona quantità di proteine (18%) con valore di bioassorbibilità superiore al 90% e un’elevata concentrazione di tutti gli aminoacidi essenziali. E molto ricco di magnesio, manganese, fosforo e vitamine B2 ( riboflavina) e B3 (niacina), contiene flavonoidi, sostanza ottima per migliorare l’elasticità dei tessuti dei vasi sanguigni e fibre che conferiscono un maggiore senso di sazietà.

 

Mail: ricettediosetta@gmail.com

Categories: Nutrigenomica