di Clara Passera

 

È ormai noto come il clima influenzi gli stati d’animo: le condizioni climatiche poco favorevoli dell’ultimo periodo hanno provocato sbalzi d’umore e malumore, soprattutto nelle persone più sensibili e nei meteoropatici. Vediamo ora come riequilibrare l’umore attraverso l’uso di erbe, oligoelementi, gemmoderivati, oli essenziali, rimedi floreali e cromoterapia.

In erboristeria, il rimedio migliore per il buon umore è l’iperico, conosciuto anche come erba di san Giovanni o scacciadiavoli, in quanto è da sempre utilizzato contro i “diavoli” della depressione e della negatività. L’iperico ha proprietà antidepressive, antispasmodiche, sedative, antinfiammatorie delle vie respiratorie, cicatrizzanti e riepitelizzanti. L’azione antidepressiva è dovuta dall’ipericina, che inibisce le MAO (monoamminoossidasi A e B), responsabili della degradazione della serotonina e delle catecolamine. Se si assumono farmaci, però, è meglio evitarlo ed utilizzare piuttosto oligoelementi e gemmoderivati.

Gli oligoelementi più adatti sono il litio e rame-oro-argento. Quest’ultimo è ottimo soprattutto per le persone che tendono a soffrire di depressione e può essere abbinato al litio: si assumono a giorni alterni al mattino prima di colazione. Il litio ha un effetto sedativo-tranquillante ed è un ottimo aiuto nelle sindromi psicosomatiche funzionali, nell’insonnia e negli stati cronici di ansia, angoscia, depressione e difficoltà mnemoniche e cognitive.

Per quanto riguarda i gemmoderivati, quello più indicato è la betulla semi. Essa ha un effetto antidepressivo ed inoltre migliora le funzioni cognitive quali memoria e concentrazione. È consigliata anche in casi di neurastenia da affaticamento intellettuale. Se ne assumono 40 gocce tre volte al giorno lontano dai pasti.

Anche gli oli essenziali possono rivelarsi utili per mantenere il tono dell’umore. Quello con maggiore efficacia è il bergamotto. Esso ha un profumo fresco e fruttato, simile al limone; è conosciuto per le sue proprietà antidepressive e rasserenanti. Ha inoltre un effetto sia tonico sia rilassante, distende la mente ed allo stesso tempo acuisce i sensi ed aiuta a ritrovare la calma interiore. Infonde gioia ed aiuta chi si trova in stati di confusione o agitazione. Può essere utilizzato mischiato ad un olio per massaggi oppure diffuso nell’ambiente. Consiglio inoltre di provare la miscela Gute Laune di Flora, che contiene gli oli essenziali di arancio dolce, limetta, limone, litsea ed osmanthus, ed è ottima per far tornare il sorriso sulle labbra.

Anche la floriterapia viene in nostro aiuto; consiglio di provare le seguenti miscele: sorgente di luce della linea Flourish dei fiori californiani, ottimismo degli Australian Bush Flowers e ipersensibilità di Di Leo, quest’ultimo è particolarmente adatto per le persone molto sensibili esageratamente soggette alle influenze dell’ambiente esterno.

Infine, in cromoterapia il colore per riportare il buonumore è il giallo: si possono indossare indumenti gialli, mettere un pezzo di stoffa giallo sul plesso solare, o meditare immaginando tale colore.

In conclusione, grazie a questi aiuti della natura, possiamo riuscire a mantenere il nostro sole interiore, nonostante il clima esterno sia poco favorevole.

Questo articolo è puramente a scopo informativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico.

Categories: Salute e benessere